Italtel per le smart cities - CorCom

INNOVAZIONE

Italtel per le smart cities

Da Italtel reti e applicazioni per un mondo sempre più intelligente

02 Lug 2015

Smart city o “città intelligente” è un concetto piuttosto recente. Si tratta di un insieme di strategie di pianificazione urbanistica tese all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici così da mettere in relazione le infrastrutture materiali delle città «con il capitale umano, intellettuale e sociale di chi le abita» grazie all’impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica, per migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni. Dalle principali ricerche di mercato risulta che quasi la metà dei comuni italiani con oltre 40mila abitanti abbia avviato negli ultimi 3 anni almeno un progetto di Smart City che si fonda sull’adozione di tecnologie “Internet of Things”, grazie anche al ruolo abilitante delle Wireless Sensor Network (reti di sensori in grado di prelevare dati dall’ambiente circostante e di comunicare tra loro) ma, nella maggior parte dei casi, siamo ancora in una fase sperimentale.

I potenziali benefici delle nuove tecnologie sono enormi: per esempio, un’adozione pervasiva di soluzioni per l’illuminazione intelligente, per la gestione della mobilità e dei parcheggi, e per la raccolta rifiuti potrebbe generare per le città ingenti risparmi e migliorare la vivibilità, tagliando l’emissione di tonnellate di CO2 .

Expo 2015, l’evento internazionale che si svolge in questi mesi alle porte di Milano, è un esempio sotto gli occhi di tutti: si tratta della prima realizzazione di una smart city che passa da esperienze prototipali ad una vera e propria città intelligente da 250.000 abitanti (tale è il numero massimo di visitatori ammessi al giorno).

“L’esposizione universale di Milano porta alla nostra attenzione il bisogno di una infrastruttura responsiva che sia alla base dei processi che regolano in modo ordinato ed efficiente il vivere quotidiano” – commenta Fiorenzo Piergiacomi responsabile Public Sector di Italtel.

All’interno di Expo Italtel ha operato in modo attivo, in collaborazione con Cisco, su molteplici aspetti che vanno dalla realizzazione delle infrastrutture alla progettazione esecutiva alla installazione e testing di ambiti quali il monitoraggio dei consumi energetici e la continuità di servizio, la telegestione di luci ed impianti, i sistemi di comunicazione ed identificazione, i sistemi di videosorveglianza e sicurezza.

Da sempre attiva nel mondo delle telecomunicazioni, e più recentemente impegnata in soluzioni innovative in ambito ICT rivolte alle imprese pubbliche e private, Italtel opera in numerose iniziative che vedono la rete al centro dello sviluppo digitale del Paese sia a livello nazionale sia a livello locale. Le infrastrutture, infatti, creano i collegamenti necessari per massimizzare la comunicazione, la condivisione e minimizzare gli sprechi, ossia l’inutile duplicazione di infrastrutture passive. Italtel può contare inoltre su una consolidata esperienza in progetti di integrazione e sullo sviluppo di una vision convergente tra tecnologie fisse e tecnologie mobili. Dalle iniziative legate alla realizzazione di infrastrutture a banda larga o ultra larga e alla crescita digitale nei diversi contesti come sanità, scuola, giustizia, sicurezza, mobilità, e in generale nel processo di trasformazione di città e territori, Italtel è attiva in tutti quegli ambiti che contraddistinguono le smart cities e che sono contemporaneamente una grande risorsa per la sostenibilità e il miglioramento della qualità della vita.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
cisco
E
expo
I
italtel
S
smart city