L'OPERAZIONE

Italtel, Psc accetta la proposta di Nextalia. Di Salvo: “Ora sprint alla crescita”

Via libera all’offerta vincolante presentata dalla società di gestione guidata da Francesco Canzonieri per intervenire come assuntore del concordato preventivo. “Possiamo accelerare e consolidare la nostra leadership a supporto della digitalizzazione di aziende e pubbliche amministrazioni”

Pubblicato il 29 Feb 2024

Benedetto Di Salvo

I creditori del gruppo Psc, l’operatore italiano che realizza impianti tecnologici per grandi opere e che controlla Italtel, hanno accettato la proposta di Nextalia, la società di gestione guidata da Francesco Canzonieri, che a novembre – con il suo fondo Nextalia Credit Opportunities – aveva presentato un’offerta vincolante per intervenire come assuntore del concordato preventivo.

La strategia di consolidamento di Italtel

Con questa operazione, il Fondo Nco si pone il duplice obiettivo di ristrutturare e rilanciare Gruppo Psc, puntando sulle competenze distintive del gruppo, e accompagnare Italtel nel percorso di crescita e consolidamento del proprio ruolo di leader di mercato.

“Siamo molto contenti dell’interesse di Nextalia per Italtel. È una conferma dei risultati che abbiamo raggiunto con il piano di trasformazione avviato due anni fa. Nextalia ci permetterà di accelerare ulteriormente la crescita e consolidare la nostra leadership a supporto della digitalizzazione delle aziende e pubbliche amministrazioni”, ha dichiarato Benedetto Di Salvo, amministratore delegato di Italtel.

I dettagli dell’operazione di ristrutturazione

Per finalizzare l’operazione, Nextalia si è mossa insieme a investitori istituzionali italiani del calibro di Intesa Sanpaolo, UnipolSai Assicurazioni, Fondazione Enpam, Istituto Atesino di Sviluppo, Confindustria, Coldiretti e Micheli Associati.

Terminato il periodo di voto, il concordato avrà esecuzione subordinatamente all’omologazione da parte del Tribunale secondo le procedure di legge e quanto previsto nella proposta di assunzione. Come accennato, il Fondo Nco aveva presentato, in data 28 novembre 2023, un’offerta vincolante per intervenire come assuntore del concordato preventivo di Gruppo Psc, formalmente accettata dal consiglio di amministrazione.

“Il voto favorevole al concordato preventivo di Gruppo Psc è un forte segnale di fiducia dell’ecosistema di creditori finanziari e commerciali verso Nextalia”, commenta Francesco Canzonieri. “L’iniziativa promossa costituisce un milestone nel panorama nazionale delle ristrutturazioni d’azienda, contribuendo a consolidare il ruolo di Nextalia quale player istituzionale di riferimento nel mercato delle special situation. Già nei prossimi mesi rilanceremo Gruppo Psc e riposizioneremo l’azienda nei segmenti di mercato principali. Il Fondo Nco controllerà direttamente Italtel, azienda storica ed esempio di eccellenza italiana, che potrà fare leva sul network e sulla visione strategica di Nextalia per consolidare il percorso di crescita“.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5