Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Julie Sweet è la nuova ceo di Accenture

Per tre anni nella lista delle Most Powerful Women di Fortune la manager eredita il timone da Pierre Nanterme. A lei il compito di spingere ulteriormente l’espansione dell’azienda nel mercato della digital transformation

12 Lug 2019

M. F.

Julie Sweet è la nuova ceo di Accenture. La manager dal 2005 a capo di Accenture Nord America, principale mercato della multinazionale, sarà il primo ceo donna alla guida del gruppo. Sweet eredita il timone da Pierre Nanterme e la nomina “avviene in una fase in cui Accenture sta espandendo il proprio focus sulla trasformazione tecnologica e digitale”, si legge in una nota dell’azienda.

Per tre anni nella lista delle Most Powerful Women di Fortune, Sweet ha iniziato la sua carriera nello studio legale newyorkese Crawath, Swaine & Moore, dove ha lavorato per 10 anni prima di unirsi ad Accenture come consulente. Membro da circa 10 anni del Global Management Committee di Accenture, “ha contribuito a definirne le strategie che hanno scandito la crescita dell’azienda”, si legge sempre nella nota. “Julie è fortemente impegnata nella valorizzazione dei temi legati alla diversità e all’inclusione, in tutte le sue declinazioni, e nella promozione di un ambiente lavorativo bilanciato e fondato sulle pari opportunità”.

La manager siede inoltre nel board di Catalyst, organizzazione non profit che aiuta i ceo ad accelerare la leadership al femminile in posizioni di vertice.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

J
julie sweet

Aziende

A
Accenture

Approfondimenti

D
Digital transformation

Articolo 1 di 5