Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

DIGITAL CITIZENSHIP

Kaspersky presenta il primo sistema di voto online basato su blockchain

La soluzione, ancora un prototipo, si chiama Polys Voting Machine e consente di votare a distanza, calcolare automaticamente i risultati e fornire una gestione centralizzata dei processi sfruttando la sicurezza offerta dalle tecnologie Dlt

27 Feb 2020

D. A.

Polys, un progetto del Kaspersky Innovation Hub che ha sviluppato una piattaforma di voto online sicura per aziende, università e partiti politici, presenta oggi un prototipo della sua nuova Polys Voting Machine. Il dispositivo è il primo nel suo genere a integrare tecnologie basate su blockchain con le tecnologie per il voto online di Polys, consentendo di trasmettere ed elaborare insieme, in modo sicuro, tutti i voti: sia quelli espressi recandosi presso un seggio elettorale sia che quelli espressi sui propri device. Grazie a questo sistema i partecipanti alle elezioni possono scegliere il metodo che preferiscono per esprimere il loro voto, mentre gli organizzatori hanno la possibilità di offrire un’opzione di voto online sicura che garantisca la privacy.

Il voto online offre una serie di vantaggi sia agli organizzatori che ai votanti tra cui: la possibilità di votare a distanza, calcolare automaticamente i risultati, semplificare le sfide logistiche e fornire una gestione centralizzata dei processi. Tuttavia, il voto online può rappresentare una barriera per gli utenti meno tecnologici o per coloro che semplicemente preferiscono votare di persona, recandosi presso un seggio elettorale. Inoltre, un’ulteriore sfida è rappresentata dall’esigenza di mantenere segreta la votazione e fornire, allo stesso tempo, la possibilità agli elettori di controllare se i loro voti sono stati inseriti nei conteggi.

Per superare queste sfide, la Polys Voting Machine è stata creata per lavorare sulla distributed ledger technology (Dtl) per cui tutte le informazioni di voto vengono memorizzate in modo decentralizzato su diversi nodi della blockchain. L’organizzatore del voto può scegliere diversi computer su cui memorizzare questi dati, ad esempio, su quelli appartenenti ad organizzazioni affidabili o osservatori indipendenti. Questo riduce al minimo le possibilità di manomissione del voto, poiché per manipolare i risultati sarebbe necessaria una violazione di tutti i computer coinvolti.

Come funziona la Polys Voting Machine

Per utilizzare una delle macchine, gli elettori devono autenticarsi con documenti che provino la loro identità. Una volta identificato, l’elettore riceverà un Qr code unico (o un altro tipo di token) di cui sarà a conoscenza solo lui stesso. Dopo averlo scannerizzato con un dispositivo speciale sarà possibile selezionare l’opzione desiderata sul display Polys Voting Machine. Il Qr code consentirà, inoltre, all’elettore di controllare, attraverso una speciale applicazione web, che il suo voto sia stato registrato nella blockchain. Per evitare di poter risalire ad uno specifico individuo, il nome e la scelta, non saranno memorizzati nella blockchain.

WHITEPAPER
Blockchain nel settore energetico: quali opportunità per lo scambio di energia P2P?
Blockchain
Utility/Energy

Il codice di accesso può essere associato ad un’elezione in un’area specifica. Ciò significa che al momento del voto, al cittadino vengono mostrati solo i rappresentanti per le elezioni locali anche se l’utente si trova in un seggio elettorale situato in un’altra nazione. È possibile effettuare verifiche e nuovi conteggi collegando a questo registro distribuito una speciale stampante Polys Printer, che fornisce una traccia cartacea accurata. Questo dispositivo si trova presso la sede centrale del team elettorale nazionale ed emette una scheda cartacea una volta presa la decisione.

I vantaggi offerti dalla blockchain

Le macchine per il voto possono essere connesse con la piattaforma di voto online Polys attraverso un unico sistema basato su blockchain. Ciò significa che entrambe condividono un registro di voto che non consente all’elettore di esprime il proprio voto due volte utilizzando opzioni diverse. Di conseguenza, gli utenti esperti di tecnologia possono votare in modo sicuro dal proprio smartphone o dispositivo utilizzando la versione online, mentre coloro che preferiscono recarsi di persona presso il seggio elettorale possono esprimere il loro voto utilizzando una Polys Voting Machine che consente di conteggiare e criptare tutti i voti in modo automatico.

La funzione di conteggio automatico riduce significativamente i costi del personale e delle risorse per gli organizzatori. Permette, inoltre, che i risultati siano disponibili non appena le elezioni si sono concluse, rendendo l’intero processo molto più rapido ed efficiente.

“Parlando con i nostri clienti ci siamo resi conto dei problemi e degli inconvenienti che questi si trovano ad affrontare quando organizzano le votazioni su carta”, spiega in una nota Roman Aleshkin, head of product di Polys. “Attraverso la nostra piattaforma Polys, abbiamo potuto osservare come il voto elettronico sia in grado di risolvere alcuni di questi problemi, consentendo maggiori possibilità di partecipazione a distanza e persino di aumentare l’affluenza alle urne da parte dei giovani. D’altro canto se i seggi elettorali fisici venissero chiusi completamente altri gruppi di persone verrebbero private e disincentivate a partecipare ad un’elezione e a far sentire la propria voce. Per questo motivo abbiamo introdotto le nuove macchine per il voto che, lavorando insieme alla piattaforma online, permettono ai cittadini di votare con il metodo che preferiscono, in modo comodo e trasparente”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5