Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Kpn sceglie Rapport per unificare i servizi voce in unica piattaforma

06 Mag 2015

Alcatel-Lucent ha siglato un accordo quinquennale con l’operatore olandese Kpn per fornire la sua piattaforma software Rapport, recentemente lanciata sul mercato, col fine di semplificare e consolidare diversi servizi voce, tra cui il VoLTE, in un’unica piattaforma.

Con Rapport, la rete di comunicazione diventa una piattaforma per l’innovazione, che permette di creare una nuova ‘comunicazione contestuale’, dove i servizi fondamentali come voce, chat, videoconferenza e sharing sono funzioni disponibili per qualsiasi applicazione, sito web o un oggetto connesso. A questi servizi possono accedere gli sviluppatori di applicazioni che usano interfacce di programmazione aperte (API) e semplici kit di sviluppo software (SDK).

“Questo accordo è per noi un passaggio importante per il consolidamento dei servizi voce (es la razionalizzazione del VoIP) e l’introduzione di nuovi servizi voce (come il VoLTE) per i nostri clienti in Olanda”, ha dichiarato Andre Beijen, Manager Network and Service Development di KPN.

“Il portafoglio Rapport di Alcatel-Lucent facilita la convergenza delle reti fissa e mobile di Kpn e permette di aggiungere funzionalità e servizi di comunicazione nelle app e nei siti web, disponibili su qualunque terminale, ovunque e in qualunque momento. I clienti di Kpn hanno molte più possibilità di scelta – per esempio come rispondere a una chiamata, sia sul telefono, che su un tablet o da un sito aziendale, o passare dalla voce, al video, ai dati in ogni momento”, il commento invece di Willem Hendrickx, a capo delle attività in Europa, Medio Oriente e Africa di Alcatel-Lucent.

La piattaforma Rapport è stata sviluppata in due configurazioni diverse per rispondere rispettivamente alle esigenze specifiche delle aziende di grandi dimensioni e agli operatori. In particolare, rafforza il business case dei service provider che possono contare su una singola, più agile piattaforma di comunicazione in cloud per il supporto dei servizi VoLTE/mobili, fissi e WiFi, semplificando e riducendo il costo di erogazione per utente. Rapport usa un approccio NFV (Network Function Virtualization – virtualizzazione delle funzioni di rete) e lavora con piattaforme NFV quali CloudBand di Alcatel-Lucent per lanciare rapidamente nuovi servizi e VoLTE , sia per gli utenti residenziali che business, con la possibilità di scalare in modo dinamico, man mano che la domanda lo richiede.

Rapport offre servizi di comunicazione che seguono le persone – anziché i dispositivi – basandosi su presenza, localizzazione e disponibilità. Gli operatori possono incorporare le comunicazioni in oggetti, applicazioni e siti web che aprono a nuove possibilità in ambito retail, come i wearable, connected home e telematica. Possono estendere i servizi dalla loro rete Rapport ai fornitori di applicazioni e alle web companies per indirizzare nuovi mercati.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
alcatel lucent
I
IT
T
tech

Articolo 1 di 4