Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'INIZIATIVA

L’Ente Nazionale Sordi si affida a Teleskill. Obiettivo: community virtuale

Il patrimonio storico e culturale diventa digitale con strumenti di formazione e-learning, serious game e social collaboration

27 Lug 2017

Enzo Lima

Nei mesi scorsi l’Ente Nazionale Sordi ha avviato il progetto GenerAzione, grazie ad un co-finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali tra il 2016 e il 2017. Il progetto consiste in una fitta rete d’iniziative diffuse su tutto il territorio nazionale volte a creare un ponte tra le generazioni delle persone sorde e a diffondere tecniche di base dell’utilizzo degli strumenti digitali.

Il progetto GenerAzione ha presentato i propri dati numerici a conclusione delle iniziative in un evento che si è tenuto a Roma il 12 luglio e in cui hanno partecipato i protagonisti del progetto ed esponenti delle istituzioni. È stata l’occasione per presentare al pubblico la seconda fase del progetto: il debutto online de “La città dei sordi”.

Teleskill è l’azienda d’innovazione digitale partner del progetto per fornire servizi di videoconferenza, cloud storage e formazione e-learning, integrata con strumenti di gamification proprio in questa fase del progetto: la creazione online di una vera e propria comunità virtuale chiamata “La città dei sordi”. Obiettivo della città è informare/formare le persone sorde sui valori dell’associazionismo e sull’identità storica dei membri.

“Si tratta di un risultato importante – commenta Amir Zuccalà, responsabile dell’Ufficio Studi e Progetti dell’Ente Nazionale Sordi – l’ENS con il progetto GenerAzione ha messo in aula più di 800 persone, dai più piccoli agli anziani, per sensibilizzarli e formarli sulle opportunità ma anche sui rischi che si corrono in rete, soprattutto alla luce della recente approvazione della Legge per il contrasto al cyberbullismo. Inoltre abbiamo creato un’area web dedicata ad alcuni aspetti importanti del mondo della sordità, dall’evoluzione della tecnologia per le persone sorde, alle loro abilità e successi nel mondo del lavoro, al ruolo e obiettivi dell’ENS e delle Federazioni come la World Federation of the Deaf, che operano a livello internazionale, così che possano essere noti e accessibili. Il sito verrà presentato anche in occasione della Giornata Mondiale del Sordo che si terrà a Padova il 29 settembre 2017”.

“La città dei sordi” è una città composta da luoghi ed edifici visitabili – commenta Serena Generotti, Program Manager Teleskill – ogni edificio possiede un’area virtuale interattiva in cui è possibile visionare filmati, foto e documenti storici. Per incentivare la consultazione di documenti che l’Ente ritiene particolarmente preziosi sono stati ideati dei serious game che rilasciano badge premio all’utente che completa tutto il percorso. Per ottenere un badge premio gli utenti devono raggiungere i propri obiettivi. Esplorando gli edifici della città e completando la navigazione degli oggetti interattivi nelle singole stanze ricevono un badge che traccia i progressi compiuti. Al termine del viaggio all’interno della città e superando i diversi obiettivi l’utente potrà ricevere il certificato di cittadino della città dei sordi. I serious game sono rivolti sia a utenti sordi, sia udenti e sono stati progettati e realizzati ponendo attenzione a due obiettivi: creare attraverso il meccanismo di gioco, che è trasversale, un ponte tra le generazioni; favorire l’apprendimento con una modalità giocosa, migliorando quindi la sensibilizzazione sul tema e l’inclusione sociale”.

“Teleskill è stata parte del progetto – prosegue Emanuele Pucci, amministratore delegato Teleskill – in due aree che ci interessano molto quella dell’informal learning e della gamification. Si è trattato, infatti, di sviluppare un portale per l’archiviazione e l’accesso ai documenti digitali in aree tematiche distinte, comprensivo di percorsi formativi e informativi virtuali sviluppati con la logica dei serious game, un settore in cui abbiamo molte esperienze di rilevo con aziende nazionali e internazionali. Siamo sempre più convinti che alla base del successo di ogni piattaforma informatica ci sia il coinvolgimento degli utenti. Nel contesto specifico abbiamo applicato il gioco ad una forte interattività da parte degli utenti, che si sono detti attratti da questa città virtuale”.

GenerAzione e La città dei Sordi sono progetti accolti con curiosità, interesse e coinvolgimento dalle persone sorde che hanno così avuto modo di intraprendere un percorso di trasformazione digitale che può facilitare la loro vita, la loro formazione, la loro crescita e che comporta un significativo mutamento di prospettiva: da cittadini a cittadini digitali.

Argomenti trattati

Approfondimenti

T
Teleskill

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link