Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La Camera apre le porte al digitale, via al primo barcamp

Venerdì 11 aprile si terrà #Facciamolagenda presso la Sala del Mappamondo. Obiettivo: raccogliere contributi e nuove idee per far crescere l’innovazione in Italia

08 Apr 2014

F.Me.

La Camera dei deputati apre le porte al digitale. Venerdì 11 aprile, a partire dalle ore 9,30, si terrà presso la Sala del Mappamondo il BarCamp #Facciamolagenda, con l’obiettivo di raccogliere dai partecipanti idee, progetti, proposte, contributi finalizzati al miglioramento della posizione dell’Italia in rapporto agli indicatori dell’Agenda digitale europea. È il primo BarCamp di Montecitorio: un’innovazione comunicativa che si potrebbe ripetere su altre tematiche.

In vista del prossimo avvio del semestre europeo, il tema prescelto per questo primo BarCamp è quello dell’Agenda digitale europea: i partecipanti individueranno uno degli indicatori dell’agenda digitale Ue e contribuiranno all’evento presentando un’idea, un progetto, una proposta per migliorare la posizione dell’Italia in Europa.

Il format del BarCamp – che prevede proposte dai partecipanti con interventi brevi, suddivisione in gruppi di lavoro (in questo caso scegliendo un indicatore per gruppo) con tavoli di discussione separati, e infine le conclusioni in plenaria – è collaudato per ottenere risultati concreti. In occasione del BarCamp, è stato inaugurato l’utilizzo da parte della Camera della piattaforma Media Civici per discutere, condividere e organizzare le proposte dei partecipanti. Per partecipare al BarCamp ci si registra sul sito http://camera.civi.ci e si pubblica la propria proposta che deve avere un titolo, una descrizione in sintesi (max 200 caratteri) e il testo. Durante il BarCamp ogni partecipante ha a disposizione 10 minuti per la propria presentazione. Alla fine di ogni presentazione sono previsti 5 minuti per domande da parte della platea.

Il BarCamp può ospitare al massimo 75 proposte. Tuttavia Civi.ci, lo strumento scelto per pubblicare le proposte, resterà aperto anche dopo il BarCamp per raccogliere nuove proposte, valutazioni e commenti alle proposte presentate. Inoltre, chiunque può iscriversi per assistere al BarCamp senza presentare proposte.

Entro giovedì 10 aprile sarà pubblicato sul sito http://camera.civi.ci il programma definitivo con la scaletta degli interventi. Le introduzioni e le conclusioni dei lavori saranno trasmesse in diretta webtv.

L’evento sarà presentato giovedì 10 aprile alle ore 10 nella Sala Conferenze Stampa di Montecitorio da Anna Masera, capo
Ufficio stampa e Comunicazione della Camera.

“BarCamp è una rete internazionale di non conferenze aperte, i cui contenuti sono proposti dai partecipanti stessi – spiega una nota della Camera – È un pensatoio informale, un incontro di esperti per raccogliere idee e proposte. L’idea è di programmare una serie di BarCamp a Montecitorio per promuovere la cultura digitale all’interno delle Istituzioni e fare della Camera dei deputati un punto di riferimento per altre Istituzioni e amministrazioni pubbliche in tema di open data e open access”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agenda digitale
C
Camera dei deputati

Articolo 1 di 5