La fibra ottica sulle vette dell'Emilia Romagna - CorCom

IL PROGETTO

La fibra ottica sulle vette dell’Emilia Romagna

A firma di Lepida la nuova rete a banda ultralarga destinata a 39 aree montane. I lavori portati avanti nell’ambito del progetto Feasr

09 Apr 2015

E.L.

I frutti delle azioni per la riduzione del Digital Divide del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 dell’Emilia-Romagna possono essere già raccolti. Infatti, sono stati praticamente completati i lavori di realizzazione di 11 tratte in fibra ottica delle 16 complessive, altre due tratte sono in dirittura d’arrivo mentre prosegue la realizzazione delle ultime tre tratte che saranno completate entro la primavera.

Complessivamente le tratte del Progetto FEASR, che viene realizzato da lepidaspa e mira ad abilitare le zone “bianche” montane (cioè non servite dalla banda larga), coinvolgono 39 aree montane con popolazione potenziale servibile di 15.000 abitanti, grazie alla posa di 230 km di cavo ottico, oltre all’abilitazione di 13 Municipi in fibra. Nello specifico sono state completate le tratte: da San Benedetto Val di Sambro a Madonna dei Fornelli (BO), da Grizzana Morandi a Pian di Setta (BO), da Sassomolare a Bombiana(BO), da Castel d’Aiano a Montetortore (MO), da Castel d’Aiano a Castelluccio (MO), da San Piero in Bagno a Alfero (FC), da Langhirano a Bosco (PR), da Bolgheri a Le Moline (PC), Ponte della Venturina a Molino del Pallone (BO), Ponte dell’Olio a Ferriere(PC) e da Lugo (Prignano) a Talbignano (MO). Sono in corso di completamento le tratte: da Cervarezza a Ramiseto (RE) e Grizzana Morandi a Lagaro (BO) mentre proseguono i lavori per le tratte: da San Piero in Bagno a Verghereto (FC), da Castellarano a Roteglia (RE) e da Montefiorino a Frassinoro (MO) e Borgo Valdi Taro a Compiano (PR). Le tratte saranno messe a disposizione degli operatori interessati ad erogare i servizi di connettività inbanda larga e ultralarga a cittadini e imprese e saranno anchevalorizzate per potenziare la Rete Lepida ed i relativi servizi indiversi Comuni.

Argomenti trattati

Approfondimenti

L
lepida