La scelta green di Apple: costruirà in Danimarca due maxi turbine eoliche - CorCom

SOSTENIBILITA'

La scelta green di Apple: costruirà in Danimarca due maxi turbine eoliche

L’azienda annuncia anche altri progetti in Germania per raggiungere l’obiettivo della carbon neutrality entro il 2030. Le turbine eoliche genereranno 62 Gigawatt ora all’anno

04 Set 2020

Antonio Dini

Apple sta costruendo due turbine eoliche in Danimarca capaci di generare ogni anno 63 GigaWatt all’ora, parti all’energia necessaria ad alimentare 20 mila abitazioni. Le due turbine eoliche costiere, nei pressi della cittadina danese di Esbjerg, saranno tra le più grandi al mondo e servono all’azienda per raggiungere il suo obiettivo di carbon neutrality completa entro il 2030. Le due turbine saranno inoltre il sito di test per altri parchi eolici offshore, oltre ad alimentare il data center di Viborg di Apple, mentre l’eccedenza di energia sarà immessa nella rete elettrica danese.

Lisa Jackson, la manager responsabile per le iniziative ambientali, di policy e sociali di Apple, ha detto che “Per contrastare il cambiamento climatico servono azioni urgenti e una partnership globale, e il data center di Viborg è la dimostrazione che possiamo superare questa sfida generazionale. Gli investimenti nel campo delle fonti sostenibili portano a innovazioni incredibili, che oltre all’energia pulita offrono interessanti opportunità di lavoro alle aziende e alle comunità locali. Questo è un ambito in cui dobbiamo essere in prima linea, per il bene dell’ambiente e delle generazioni future”.

Apple ha l’obiettivo di rendere non inquinante l’azienda entro il 2030 non solo nella produzione ma anche in ogni aspetto delle sue attività: dalla filiera dei fornitori al ciclo di vita dei suoi prodotti. Già adesso infatti gli uffici di Apple e i suoi store in tutto il mondo sono a zero emissioni. L’obiettivo del 2030 è quello invece di portare anche tutti i fornitori a usare esclusivamente fonti di energia rinnovabile.

Il ruolo del data center di Viborg è strategico per Apple perché serve per il funzionamento distribuito di alcuni dei suoi servizi-chiave: l’App Store, il servizio di Apple Music, Messaggi e Siri.

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

Apple aveva avviato il suo programma per arrivare a zero emissioni nel 2015, con l’obiettivo di aiutare i suoi partner a ridurre il consumo di energia e a passare a fonti di elettricità esclusivamente rinnovabili. Da quando il programma è stato avviato l’azienda ha convinto 72 fornitori in 17 Paesi a usare solo energie rinnovabili. Quando il progetto arriverà a compimento l’impatto sull’ambiente del pianeta sarà significativo: Apple eviterà la produzione di oltre 14,3 milioni di tonnellate di CO2 all’anno. Praticamente come se venissero tolte ogni anno tre milioni di auto dalla strada.

Il progetto eolico di Esbjerg arriva dopo la recente costruzione di uno dei più grandi impianti fotovoltaici della Scandinavia che si trova a Thisted, nel nord dello Jutland, e che è stato il primo vero progetto solare danese realizzato senza l’uso di fondi pubblici. Gli impianti fotovoltaici ed eolici che come abbiamo visto supportano il nuovo data center Apple a Viborg, alimentato al 100% con energia rinnovabile, sono stati portati a termine entrambi in collaborazione con la European Energy.

Per dare una idea delle dimensioni dell’impianto che verrà alimentato dalle turbine eoliche, il data center di Apple poggia su una struttura di oltre 4mila metri quadrati e fa lavorare 600 operai specializzati e varie aziende danesi. La struttura ha anche un team di data specialist, personale di manutenzione ad alto livello e per la sicurezza, quasi tutti assunti tra la popolazione locale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5