LA PARTNERSHIP

La supply chain diventa più smart, alleanza Techsol-TiQ

Grazie alla collaborazione tra le due aziende la soluzione “t.fabrica” potrà contare su nuove funzionalità per il tracciamento della filiera. Tutti i dettagli al MecSpe in programma a Parma dal 29 al 31 ottobre

03 Lug 2020

A. S.

Garantire alle aziende una gestione integrata della supply chain grazie agli strumenti messi a disposizione dal digitale, nell’ottica di gestire al meglio tutti i processi aziendali, dall’approvvigionamento alla produzione, dalla spedizione alle vendite. E’ l’obiettivo della collaborazione messa in campo da Techsol e Tiq, società specializzate nella consulenza e nello sviluppo software, che hanno come mission l’ottimizzazione delle attività legate alla produzione aziendale. In particolare la partnership si è concentrata sull’arricchimento della soluzione t.fabrica di Techsol, nell’ottica di ottenere l’ottimizzazione delle risorse aziendali, la pianificazione e schedulazione dell’intero ciclo produttivo, il miglioramento della qualità del prodotto e dell’efficienza degli asset, la raccolta automatica dei dati di tracciabilità dei materiali e la massima visibilità in tempo reale relativa allo stato della produzione, all’inventario e agli ordini dei clienti.

Le innovazioni proposte da questa partnership si basano sul Manufacturing Execution Systems (Mes) che consente la raccolta e l’analisi dei dati provenienti dai processi produttivi, con l’obiettivo di migliorare la gestione interna e di conseguenza la competitività, pianificando al meglio la produzione.

L’idea nasce da una considerazione che si sta facendo strada in modo sempre più deciso nel campo dell’automazione industriale: Industria 4.0 è un concetto che si traduce in trasformazione digitale e dovrebbe basarsi su una strategia aziendale che individui quali sono effettivamente gli obbiettivi di efficientamento dell’azienda (vantaggio competitivo, aumento dell’efficienza produttiva o dei propri asset).

Ma cos’è nel dettaglio t.fabrica? Questa soluzione ha tutte le caratteristiche di un data hub che è in grado di mettere in comunicazione tra loro dispositivi e processi, affiancando le persone, nei diversi ambiti aziendali, che sono chiamate a prendere decisioni.

Per questo t.fabrica consente la “plant data collection”, la raccolta dei dati e delle informazioni su quando succede lungo l’intero ciclo di produzione: cause di eventuali blocchi degli impianti, consumi, utilizzo dei materiali. Tutto visibile attraverso una dashboard intuitiva e semplice da utilizzare, per non aggiungere complessità al compito di chi è chiamato a prendere decisioni in real time.

Attraverso t.fabrica è inoltre possibile utilizzare strumenti di reportistica e monitoraggio operativo, configurabili a seconda delle esigenze, che mettono sempre in primo piano la semplicità di utilizzo, e consentono di tenere sotto controllo l’andamento della produzione e i principali indici di operatività. Attraverso gli strumenti di programmazione esecutiva inoltre si può gestire la pianificazione delle singole commesse per mantenere sempre al livello ottimale i carichi di lavoro degli impianti, armonizzandoli con le informazioni sulle date di consegna. Entrando più nel dettaglio della supply chain, grazie a t.fabrica è possibile rimanere informati in real time sugli stock e i materiali in processo, oltre che comunicare la loro movimentazione in tempo reale, ottimizzare le missioni di prelievo e fornire un supporto alle attività logistiche di entrata merci e spedizione. In quest’ottica è fondamentale anche la tracciabilità, dal momento che il sistema permette un’analisi tempestiva fino al livello della gestione delle giacenze.

Attraverso il Tiq Optimizer inoltre t.fabrica rende possibile un approccio modulare all’ottimizzazione della supply chain, grazie a quattro distinzioni: demand forecasting, per poter contare su previsioni di vendita realistiche e utili; optimized production planning, per  la messa a punto di un piano produttivo ottimale a seconda delle risorse a disposizione; optimized production scheduling per la messa a punto della pianificazione; inventory planner, che propone l’allocazione ottimale delle scorte tenendo conto della variabilità della domanda, dei tempi di consegna, dei costi di riordino e dei costi di mantenimento a scorta.

Quanto al controllo qualitativo, t.fabrica consente di integrare le attività di gestione e controllo della qualità con il comparto produttivo, che si tratti dei materiali in ingresso o della gestione del controllo qualità in linea o dell’emissione dei certificati di prodotto.

A disposizione delle aziende del manifatturiero c’è infine anche una funzione di Analisi della performance attraverso Factory cockpit e Kpi, per definire e gestire in modo semplice i principali indicatori di produzione e controllare in real time le attività di produzione, oltre che l’integrazione nativa con i più diffusi ERP e la possibilità di integrazioni con i sistemi di campo. Quanto poi alla reportistica, tutte le informazioni raccolte possono essere visualizzate e presentate attraverso dashboard, report, cruscotti, monitor, allarmi e notifiche in real time.

Techsol e TiQ presenteranno i risultati della loro partnership a Parma dal 29 al 31 ottobre durante MecSpe, la fiera B2B dedicata all’industria manifatturiera. Il palco prescelto sarà quello del salone Fabbrica Digitale. Obiettivo della partecipazione al MecSpe è la presentazione del prodotto alle PMI, per spiegare loro le opzioni di digital transformation a disposizione e chiarire ogni eventuale dubbio al fine di ottenere risultati tangibili.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4