Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL SISTEMA

La tecnologia di Leonardo “smista” i bagagli dell’aeroporto di Hong Kong

L’azienda italiana fornirà quattro smistatrici basate sul sistema Multi-sorting baggage handling e 14 stazioni di lettura di codici a barre con capacità di identificazione Rfid

23 Apr 2019

F. Me

La tecnologia di smistamento bagagli di Leonardo è stata scelta per il Terminal 1 dell’aeroporto internazionale di Hong Kong. Il programma “Primary Sorter Replacement”, avviato dallo scalo asiatico – riferisce una nota – prevede la sostituzione delle attuali smistatrici primarie a tecnologia tilt-tray con l’innovativo sistema Mbhs (Multi-sorting baggage handling system) di Leonardo. La società sarà responsabile della gestione del progetto e del design, produzione, consegna, installazione e test delle nuove smistatrici cross-belt e di tutti i relativi componenti hardware e software.

Nel 2018, prosegue il comunicato, l’hub asiatico ha servito oltre 74,7 milioni di passeggeri diretti verso 220 destinazioni, guadagnandosi un’eccellente reputazione nella riconsegna dei bagagli e aggiudicandosi importanti riconoscimenti, in parte dovuti all’adozione di nuove e avanzate tecnologie: “Airport of the Year 2018” (International Airport Review) e Best Airport in China 2018 (Business Traveler China Awards).

Per soddisfare i rigorosi standard dell’aeroporto, Leonardo fornirà per il Terminal 1 quattro smistatrici crossbelt Mbhs, 18 induzioni e 14 stazioni di lettura di codici a barre con capacità di identificazione a radio frequenza (Rfid). Leonardo, si legge ancora nella nota, integrerà il nuovo progetto con i sistemi IT già esistenti nell’aeroporto, garantendo la continuità dei servizi. Peculiarità della soluzione saranno il controllo variabile della velocità per ottimizzare il flusso dei bagagli, la capacità di ricentrare dinamicamente la posizione del bagaglio sul sorter, il pieno controllo delle traiettorie di carico e scarico e la capacità di gestire tutti i tipi di bagaglio, incluso i fuori standard, ossia oggetti di dimensioni notevoli o ingombranti.

Leonardo è tra i principali integratori di sistemi di gestione bagagli, che vedono nel Mbhs una delle tecnologie di punta. L’azienda fornisce soluzioni ad alcuni dei maggiori aeroporti tra cui Roma Fiumicino, Zurigo, Ginevra, Parigi Orly, Lione, Mulhouse, Atene e altri hub in Europa, nonché l’aeroporto internazionale del Kuwait e altri in Medio Oriente e Asia. Il sistema Mbhs di Leonardo è certificato e approvato da Bnp Associates, una delle maggiori società di consulenza nel trasporto aereo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

H
hong kong
L
leonardo

Articolo 1 di 5