Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SOLUZIONI

L’assicurazione è future proof, Generali Jeniot “protegge” la digital transformation

La nuova società opererà nei settori dell’Internet of Things e della Connected Insurance. Obiettivo 2 milioni di clienti connessi entro il 2020

19 Set 2018

Sistemi assicurativi sempre più rivolti al futuro. Generali Italia dà vita a Generali Jeniot, società 100% Generali che opererà nei settori dell’Internet of Things e della Connected Insurance, sviluppando dispositivi tecnologici. Si punta tra gli altri alla realizzazione di geolocalizzatori per le auto, assistenti virtuali per la casa intelligente, sensori che aiutino a prevenire gli incidenti sul luogo di lavoro o a migliorare lo stato di salute.

L’obiettivo è raggiungere i 2 milioni di clienti connessi entro il 2020. “La tecnologia – spiega l’amministratore delegato Generali Italia e country manager Italia, Marco Sesana (nella foto) – ci permette di offrire nuovi servizi per semplificare e migliorare la vita dei nostri clienti in ogni fase della quotidianità: in auto, in casa o al lavoro. Con Generali Jeniot, vogliamo accelerare nello sviluppo di servizi di prevenzione innovativi e a valore aggiunto per famiglie e imprese”.

Generali Jeniot sarà guidata dall’ad Francesco Bardelli e la presidenza sarà affidata a Cristina Rustignoli. Gli ambiti di azione saranno la mobilità urbana, la casa intelligente, la salute e il mondo del lavoro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

G
generali jeniot

Articolo 1 di 5