Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SPONSORED STORY

Learning 360 ospita la “Classe Virtuale” interattiva di Teleskill

Durante il più grande evento italiano sull’e-learning verrà presentata la nuova release di Classe Virtuale studiata per le nuove esigenze della formazione

20 Ott 2017

Learning 360, che si terrà a Milano il 17 novembre, è il più importante evento sul digital learning in Italia. Tutti i top player della formazione online si ritroveranno per condividere spunti e riflessioni su un settore, l’e-learning, che nel nostro Paese e nel mondo registra tassi di crescita sempre maggiori.

Durante la manifestazione, Emanuele Pucci, amministratore delegato Teleskill, illustrerà le novità introdotte sull’applicazione Teleskill Live specificatamente ideate per l’e-learning. A lui abbiamo rivolto alcune domande per comprendere meglio qual è il futuro della classe virtuale nell’e-learning.

In cosa una classe virtuale differisce da una videoconferenza?

La differenza è notevole. Teleskill Live, ad esempio, è uno strumento di webconferencing pensato e progettato per la classe virtuale. Questo significa che nell’applicazione sono presenti caratteristiche specifiche per favorire il docente e i discenti a replicare telematicamente scenari e dinamiche della formazione, aumentando l’interattività, il coinvolgimento, la relazione personale. Se si realizzano queste condizioni, la classe virtuale in diretta diventa una potente alternativa, o un’efficace integrazione, per l’e-learning. In quest’ottica l’integrazione evoluta con i più diffusi LMS (learning Management System), la possibilità di sottoporre in diretta questionari multipli e test di verifica certificati, e altre funzionalità tipiche della formazione, rendono Teleskill Live Classe Virtuale lo strumento più duttile per fare formazione online certificata.

La certificazione è sempre rilevante per l’e-learning?

Dipende dai progetti, ma i dati in nostro possesso indicano una sempre maggiore domanda di formazione certificata. Per questo abbiamo arricchito Teleskill Live di nuove, avveniristiche features. Riconoscimento biometrico, monitoring e machine learning sono le tre novità, che riguardano principalmente la certificazione, che presenteremo durante Learning 360. Il riconoscimento biometrico “LP-Bio” sviluppato da Teleskill, infatti, permette di certificare univocamente l’identità della persona, consegnando, insieme al tracciamento della presenza, la certezza della formazione online. Inoltre, Teleskill Live ha introdotto funzionalità innovative di monitoring che permettono al docente di visualizzare il comportamento dei singoli discenti che sono al di là della web cam, consentendo al formatore di avere una visione complessiva, in tempo reale, del grado di attenzione della platea. Insieme all’Università Sapienza di Roma – Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni, inoltre, Teleskill Live, sta arricchendosi di una feature di machine learning, finalizzata allo studio e alla raccolta massiva di dati sul grado di partecipazione e di interesse per la lezione e sulla capacità della classe di apprendere determinati argomenti.

Sarà possibile testare queste novità durante la manifestazione?

Con i limiti di un evento a cui partecipano centinaia di persone, sì. Io terrò uno speech in cui illustrerò tutti gli argomenti sopra descritti e quella può essere l’occasione per porre domande o dare suggerimenti. Il team dei Teleskill Training Angel, presente all’evento, sarà a disposizione di quanti vorranno approfondire con noi gli argomenti e le applicazioni pratiche della classe virtuale. Inoltre abbiamo predisposto una landing page dedicata all’indirizzo www.virtualclassroomsoftware.com

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link