LA TRIMESTRALE

Lenovo: migliora del 17,5% il margine di profitto, livello record per il periodo

Il Gruppo accelera sul fronte intelligenza artificiale. Il presidente e ceo Yuanqing Yang: “Nonostante le macro-sfide, grazie alla nostra forte execution, all’eccellenza operativa e ai continui investimenti nell’innovazione, abbiamo indicato una traiettoria incoraggiante verso la ripresa”

Pubblicato il 16 Nov 2023

yuanqing-yang-160818131522

Fatturato di 14,4 miliardi di dollari e utile netto di 273 milioni di dollari, con un margine di profitto lordo migliorato su base annua del 17,5%, un livello record per il periodo. Si chiude così il secondo trimestre dell’anno fiscale (luglio-settembre) per il gruppo Lenovo, maggiore costruttore mondiale di personal computer. “I motori di crescita diversificati del Gruppo – scrive l’azienda in una nota – hanno continuato a fornire ottime prestazioni, con i ricavi provenienti dalle attività non pc che hanno rappresentato il 40% dei ricavi del Gruppo, in crescita di tre punti su base annua”.

Rispetto allo stesso periodo i ricavi sono scesi del 16% mentre gli utili pre-tasse si sono ridotti del 50%. Inoltre, nei primi sei mesi dell’anno fiscale l’utile netto è stato di 426 milioni di dollari in riduzione del 60% su base annua a fronte di ricavi per 27,3 miliardi di dollari.

Segnali di ripresa in tutto il settore tecnologico

Il Gruppo evidenzia “chiari segnali di ripresa in tutto il settore tecnologico” e anticipa l’intenzione di “sfruttare ulteriormente le opportunità create dall’intelligenza artificiale, dove è posizionata in modo unico grazie al suo modello di intelligenza artificiale ibrida, al portafoglio pocket-to-cloud, al forte ecosistema e alle partnership e al crescente portafoglio di tecnologie e e soluzioni abilitate. I suoi continui investimenti nell’innovazione e in particolare nell’intelligenza artificiale rafforzeranno ulteriormente la capacità di catturare la crescita esponenziale di questa tecnologia e promuovere la crescita sostenibile e la redditività del business“. Il Gruppo confida nella propria capacità di riprendere molto presto la crescita anno su anno.

WHITEPAPER
Ottimizza l'esperienza di acquisto omnicanale: centralizza i tuoi contenuti digitali sul cloud
Cloud storage
Cloud application

AI al centro della strategia di trasformazione digitale

L’intelligenza artificiale non è una novità per Lenovo, è da tempo al centro della sua strategia di trasformazione digitale e intelligente. L’azienda ha delineato la sua visione di “AI for All” in occasione dell’evento annuale sull’innovazione Tech World di ottobre, concentrandosi in particolare sul suo modello di IA ibrida in cui coesistono foundation model pubblici, privati e personali per consentire l’AI for All, nel rispetto della sicurezza e della privacy. La visione di Lenovo include un ricco portafoglio di dispositivi intelligenti, tra cui pc, smartphone e tablet abilitati all’intelligenza artificiale, nonché infrastrutture, soluzioni e servizi predisposti e ottimizzati per l’intelligenza artificiale. Lenovo è in una posizione unica per cogliere la crescita esponenziale di questa tecnologia grazie al suo portafoglio pocket-to-cloud, al forte ecosistema e alle partnership (inclusa un’espansione della partnership dell’azienda con Nvidia) e al crescente portafoglio di soluzioni abilitate dall’intelligenza artificiale

Traiettoria incoraggiante verso la ripresa

“Lo scorso trimestre – dichiara il presidente e ceo Yuanqing Yan -, nonostante le macro-sfide, abbiamo visto chiari segnali di ripresa in tutto il settore tecnologico. Grazie alla nostra forte esecuzione, all’eccellenza operativa e ai continui investimenti nell’innovazione, abbiamo ottenuto miglioramenti consecutivi delle prestazioni trimestre su trimestre, indicando una traiettoria incoraggiante verso la ripresa. Con l’esecuzione continua della nostra strategia di trasformazione intelligente e con il nostro ecosistema di intelligenza artificiale e le nostre partnership ulteriormente rafforzate, sfrutteremo le nostre capacità di intelligenza artificiale dal pocket al cloud, per abilitare applicazioni di intelligenza artificiale ibrida per ogni azienda e ogni individuo, guidando in definitiva una crescita sostenibile per il nostro business.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5