Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA TRIMESTRALE

Lenovo premiata dalla strategia “multi-business”: crescono utili e ricavi

La multinazionale nel pieno del processo di trasformazione da produttore di pc a innovatore nel campo degli smart device e dei data center, dell’IoT e dell’Intelligenza artificiale. Fatturato a +11% e utile ante imposta a +143%. Il Ceo Yang Yuanqing: “Puntiamo alla leadership nella intelligent transformation”

24 Mag 2018

A. S.

Procede con successo la trasformazione di Lenovo da semplice produttore di Pc in società multi-business specializzata nell’innovazione nel campo degli smart device, data center, Internet of Things e Intelligenza artificiale. A dimostrarlo ci sono i conti del quarto trimestre fiscale 2017-2018, in cui la società ha registrato un fatturato di 10,6 miliardi di dollari, con un +11% su base annua: si tratta del primo aumento a due cifre realizzato negli ultimi 10 trimestri.

L’utile ante imposte si è attestato a 37 milioni di dollari, con un +143% rispetto ai 15 milioni di dollari dello scorso anno. La società, spiega Lenovo in una nota, ha anche migliorato la redditività in tutte e tre le sue attività chiave nel trimestre anno su anno, incrementando di 255 milioni di dollari su base annua la propria performance operativa, a 76 milioni. “L’utile attribuibile agli azionisti per il quarto trimestre è stato di 33 milioni di dollari – si legge nel comunicato – inferiore rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso a causa di un maggiore credito d’imposta registrato nell’esercizio 2016/17”.

Quanto ai ricavi complessivi dell’azienda per l’intero anno fiscale, hanno superato quota 45,3 miliardi di dollari, con un +5% anno su anno. La performance operativa del gruppo ha raggiunto i 193 milioni di dollari, migliorando di 96 milioni di dollari su base annua. La società ha infine registrato una perdita netta di 189 milioni di dollari per l’intero anno, “dovuta principalmente al costo una-tantum dello storno di $ 400 milioni non-cash, risultante da imposte differite nel terzo trimestre 2017/18”.

Nel dettaglio, il gruppo “PC e Smart Device” (Pcsd) ha registrato un fatturato di 7,7 miliardi di dollari nle quarto trimestre fiscale, in crescita del +16% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I ricavi del Data Center Group (Dcg) sono cresciuti del +44% nel trimestre anno su anno, a 1,2 miliardi di dollari. I ricavi del Mobile Business Group (Mbg) per il quarto trimestre 2016 sono stati di $ 1,3 miliardi e per l’intero anno sono stati di $ 7,2 miliardi.

“Nello scorso trimestre abbiamo visto la ripresa del fatturato con tassi di aumento a due cifre e con un forte miglioramento della redditività anno su anno, abbiamo chiuso l’anno fiscale con uno slancio positivo e dimostrato che Lenovo è davvero entrata in una nuova fase di crescita – commenta Yang Yuanqing, Chairman e Ceo di Lenovo – La visione di Lenovo è da tempo quella di diventare leader globale nella cosiddetta intelligent transformation. Ci concentreremo sulla creazione di competitività negli smart device per IoT, nelle infrastrutture per data center e nelle soluzioni verticali intelligenti, e siamo ben posizionati per trarre vantaggio dall’era dell’IoT e dell’intelligence”.

Per i prossimi trimestri inotlre l’azienda si attende un’ulteriore accelerazione dovuta all’integrazione tra il suo Personal Computer e Smart Devices Group con il Mobile Business Group, che insieme danno vita all’Intelligent Devices Group (Idg), che potrebbe creare efficienze grazie alla condivisione su scala globale della supply chain e dei servizi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5