IL BANDO DA 800MILA EURO

Intelligenza artificiale per la sicurezza alimentare: Maps si aggiudica la gara Efsa

Il gruppo si occuperà di automatizzare il processo di systematic review della letteratura scientifica dell’European Food Safety Authority. Il progetto durerà quattro anni

11 Ago 2021

A. S.

efsa

Automatizzare il processo di Systematic Review della letteratura scientifica dell’European Food Safety Authority tramite tecniche di Intelligenza Artificiale. E’ questo l’obiettivo della gara indetta dall’Efsa che ha visto tra gli aggiudicatari Maps, Pmi Innovativa quotata su Aim Italia, attiva nel settore della digital transformation, in consorzio con EcoMole, TenWise e Charité Universitaetsmedizin Berlin. L’importo complessivo di aggiudicazione è pari a 800 mila euro, per una durata quadriennale.

Efsa, agenzia con sede a Parma istituita nel 2002 dall’Unione Europea – si legge in una nota – opera in modo indipendente producendo consulenza specialistica per consentire alla Commissione Europea, al Parlamento Europeo e agli Stati membri di prendere decisioni efficaci e puntuali in materia di gestione del rischio, grazie alle quali viene assicurata la protezione della salute dei consumatori europei e la sicurezza del cibo e della catena alimentare. Le attività scientifiche dell’Efsa vengono utilizzate per adottare o revisionare la legislazione europea, per decidere in merito all’approvazione di sostanze regolamentate o per introdurre nuovi quadri normativi e formulare nuove politiche.

L’Autorità raccoglie e analizza, attraverso la metodologia della Systematic Review, dati scientifici per garantire che la valutazione del rischio a livello comunitario avvenga in base ad informazioni scientifiche di assoluta completezza. Si tratta di un processo molto rigoroso, costoso e dispendioso in termini di risorse umane: “L’attuale metodologia – prosegue il comunicato – si sta avvicinando ai suoi limiti fisici poiché fatica a far fronte alla quantità di ricerca scientifica oggi disponibile, mentre si prevede che tale quantità aumenterà notevolmente in futuro”.

“Proseguiamo ed estendiamo la nostra collaborazione con un cliente di elevato standing come Efsa – spiega Maurizio Pontremoli, Amministratore delegato di Maps – Attraverso questo nuovo progetto forniremo un contributo significativo per generare vantaggi in termini di riduzione dei tempi e dei costi connessi all’attività core svolta dall’Agenzia. L’aggiudicazione della gara è per noi strategica non solo in quanto ci candida ad essere un player di riferimento per supportare Efsa e altre agenzie europee nell’applicare tecnologie di AI nel trattamento di dati scientifici, ma anche perché qualifica ulteriormente i nostri prodotti che hanno, alla base, le stesse tecnologie che sono accreditate da questa prestigiosa Agenzia”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3