Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MICROCHIP

Lisa Su è il nuovo ceo di Amd

La Chief operating officer prende il posto di Rory Read, che supporterà la transizione restando in azienda fino a fine anno. “Svilupperemo nuove tecnologie e prodotti per mercati diversificati”

09 Ott 2014

L.M.

Lisa Su, 52 anni, è il nuovo Ceo di Chip maker Advanced Micro Devices (Amd). La top manager, che all’interno dell’azienda stava da tempo scalando posizioni per poi arrivare ad assumere lo scorso giugno il ruolo di Coo (Chief operating officer), prende il posto di Rory Read.

Lo stesso Read, approdato alla guida della società a settembre 2011, ha detto che il cambiamento è conseguente ai suoi periodici colloqui con il board di Amd relativi alla sua successione e che questo è il momento giusto per un cambiamento che sia in grado di far procedere ulteriormente l’azienda. Rory Read lascia anche il suo posto nel consiglio ma supporterà la transizione verso Lisa Su rimanendo in azienda, come consulente, fino alla fine dell’anno in corso.

“Sono profondamente onorata di avere l’opportunità di guidare Amd durante questo importante momento di trasformazione” ha dichiarato Lisa Su. “Le nostre risorse tecnologiche combinate all’incredibile talento e la passione del team – ha proseguito – ci offrono l’opportunità unica di plasmare il futuro del computing. Guardo al futuro con l’intenzione di lavorare sulle solide basi che abbiamo costruito sotto la guida di Rory, sviluppando nuove tecnologie e prodotti per una serie diversificata di mercati così da ottenere una crescita sostenibile e redditizia”.

Dopo aver conseguuto dottorato in ingegneria elettrica al Mit (Massachuttes Institute of Technology), Su ha lavorato al Semiconductor Process and Device Center di Texas Instruments, per poi passare in Ibm dove è rimasta per 13 anni. Nel 2007 è passata in Freescale Semiconductor, dove ha scalato posizioni fino a diventare Cto. Poi nel 2012 è approdata in Amd.

L’azienda statunitense ha chiuso il secondo trimestrale fiscale con un fatturato di 1,44 miliardi di dollari, un utile operativo di 63 milioni e una perdita netta di 36 milioni. A sostenere i conti in questo ultimo anno gli introiti legati alla vendita dei microchip per le console da gioco di nuova generazione.

L’ormai ex Ceo Rory Read era stato nominato nel 2011 al timone dell’azienda dopo sette mesi di ricerche. Amd era rimasta senza una guida nel gennaio 2011 a seguito delle dimissioni di Dirk Meyer, “colpevole” di non aver saputo architettare una strategia efficace contro la concorrenza della rivale Nvidia nel settore dei chip mobile. Read, ex presidente e Chief operating officer di Lenovo, aveva un importante passato professionale in Ibm, dove aveva trascorso 23 anni ricoprendo cariche via via sempre più importanti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
AMD
I
ibm
L
Lisa Su
R
Rory Read

Articolo 1 di 5