Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'OPERAZIONE

L’italiana Protom spinge sul Brasile. E si prende Ambra Solutions

Dopo l’inaugurazione della sede commerciale nel Paese sud-americano, l’azienda fondata e presieduta da Fabio De Felice ha acquisito la società attiva nel campo dell’aerospazio e dell’automotive localizzata all’interno del Sao Jose dos Campos, l’hub tecnologico che ospita il maggior complesso aerospaziale dell’America Latina. “Paese dal potenziale altissimo dopo anni di crisi e instabilità economica”

07 Ago 2018

Mila Fiordalisi

Condirettore

Spinge l’acceleratore sull’America Latina l’italiana Protom, azienda operativa nell’Advanced Engineering e nell’IT, che annuncia l’acquisizione della brasiliana Ambra Solutions attiva nell’aerospace e nell’automotive e localizzata a São José dos Campos, polo tecnologico e sede del maggior complesso aerospaziale dell’America Latina. Il gruppo italiano fondato e presieduto da Fabio De Felice – il manager siede anche nella task force Digital Economy and Industry 4.0 del B20 –  aveva già battezzato a inizio 2018 una sede commerciale in Brasile per intraprendere una fase di scouting sul campo.

“Il Brasile è un paese con un potenziale altissimo, in forte ripresa, dopo anni di crisi e di instabilità economica – sottolinea De Felice -. In particolare il distretto tecnologico di São José è un’eccellenza riconosciuta a livello globale nell’ambito dell’IT e dell’aerospazio e vi insistono moltissime realtà altamente innovative, Posizionarsi qui è per Protom un obiettivo con un forte valore strategico”.

Da parte sua Giuliano Di Paola, country manager di Protom in Brasile, puntualizza che la scelta di Ambra non è casuale: “L’azienda ha attirato la nostra attenzione – racconta– per la compatibilità dei servizi offerti con il know-how e le competenze da noi possedute. Da questo incontro nascerà un doppio beneficio: Protom potrà entrare in contatto con i clienti storici di Ambra, realtà di grande rilievo nel mondo dell’ingegneria dei trasporti, come Embraer, Mercedes, Avibras, Safran e UTC-Goodrich; al contempo le nuove e più ampie competenze introdotte da Protom permetteranno di allargare l’offerta e beneficiare delle opportunità di un mercato in grande ripresa come quello brasiliano”.

L’operazione Brasile è solo un tassello del piano di internazionalizzazione di Protom. L’azienda ha anche una sede in Francia a Tolosa e ha ottenuto un finanziamento da parte di Simest, società che con Sace costituisce il polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cdp. La società da qualche mese è entrata a far parte di Elite, il programma di Borsa Italiana per le imprese ad alto potenziale, promosso in Italia da Confindustria, con l’obiettivo di supportare il proprio percorso di crescita legato ad innovazione ed internazionalizzazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5