"Lo smartphone ha i giorni contati": la profezia di Deutsche Telekom - CorCom

MWC 2017

“Lo smartphone ha i giorni contati”: la profezia di Deutsche Telekom

la telco tedesca al lavoro con Carl Zeiss su smart glasses per la realtà aumentata che bypassano il telefonino collegando direttamente reti mobili e cloud. “Mercato pronto a nuovi device, assisteremo a una forte differenziazione dell’offerta”. Mobility Report Ericsson: traffico dati mobile in aumento del 55% fra 2015 e 2016

28 Feb 2017

Lo smartphone ha i giorni contati. “Sarà rimpiazzato da occhiali per la realtà aumentata di nuova generazione”. Parola di Tim Höttges. Nel corso del MWC di Barcellona il ceo di Deutsche Telekom ha disegnato i nuovi scenari per la comunicazione mobile. Una previsione generata dalla collaborazione dell’azienda tedesca con gli storici super-specialisti di lenti, la Carl Zeiss: in cantiere nuovi glasses per la realtà aumentata, concepiti per trasmettere flussi di informazioni bypassando smartphone e display: le versioni future si connetteranno alle reti mobili – fornite da Deutsche Telekom – e invieranno stream di dati direttamente dal cloud. “Si tratta di un concetto completamente nuovo di sistemi ottici” dice Ulrich Simon, capo del Research and technology di Carl Zeiss.

Secondo Höttges i consumatori sono pronti a cambiare device: anche il design “a tavoletta di cioccolata” tipico degli smartphone ha fatto il suo tempo: “Ora il mercato vuole qualcosa di diverso, di fresco” ha detto riferendosi al nuovo Nokia 3310: “Vedremo sempre più feature phone, ma anche altri tipi di telefonini, ritagliati su specifiche esigenze, sempre più differenziati fra di loro”.

Ma che siano gli occhiali per la realtà aumentata a sostituire gli smartphone è una partita tutta da vedere. Glass, il progetto di Google, ha sollevato più di una polemica in ambito privacy dal momento che il device permetteva di registrare video e immagini. I fanatici degli occhiali Google hanno sperimentato in prima persona i divieti imposti nei pubblici esercizi e in certi ambienti. Tutti ostacoli che hanno convinto l’azienda di Mountain View a riportare il progetto sui “tavoli da disegno”.

Lo stesso Höttges ha ammesso che il successo degli occhiali per la realtà aumentata non è garantito. Ma ha sottolineato anche l’importanza per player industriali come Deutsche Telekom di arrischiarsi in un’avventura per esplorare nuove idee. Per dare una chance competitiva ai futuri Glasses, Deutsche Telekom e Carl Zeiss apriranno il progetto a terze parti: “Non ha senso che un’azienda costruisca da sola un ecosistema intorno a un device del genere”. Ma c’è ancora tempo perché il progetto abbia gambe: “Siamo alle prime fasi di sviluppo”.

Vero è che il numero di smartphone nel mondo continua a crescere, anche se a tassi di un digit. S ritmo di crescita · Al mondo ci sono oltre 7,5 miliardi di SIM attive, superando la popolazione mondiale (copertura 101%), mentre gli utenti con una SIM hanno superato i 5 miliardi

Intanto gli abbonamenti all’Lte nel mondo raggiungono quota 1,8 miliardi, con 200 milioni di nuove sottoscrizioni nel quarto trimestre 2016, dice il Mobility Report Ericsson presentato al MWC 2017: 8 cellulari venduti su 10 nel mondo sono smartphone. Cresce del 55% tra 2015 e 2016 il traffico dati mobile. In generale, le sottoscrizioni alla banda larga mobile sono in costante aumento, registrando un aumento di 220 milioni nell’ultimo trimestre 2016, incremento che si attesta intorno al 25% anno su anno, raggiungendo i 4,3 miliardi. Il tasso di penetrazione della telefonia mobile a livello globale ha raggiunto nel quarto trimestre 2016 quota 101%, ciò significa che nel mondo ci sono più sim che persone, per un totale di 7,5 miliardi di sottoscrizioni alla telefonia mobile (+132 milioni nel quarto trimestre 2016), con una crescita di circa il 4% anno su anno. Questo incremento è trainato in primis dall’India, con 70 milioni di nuovi abbonamenti generati in parte da un’offerta attrattiva di un operatore locale, seguita dalla Cina (+10 milioni), dall’indonesia (+5 milioni) e dal Messico e dagli Stati Uniti (+3 milioni ciascuno).