Los Angeles, taglio del nastro per il nuovo Grocery concept store firmato Amazon - CorCom

IL DEBUTTO

Los Angeles, taglio del nastro per il nuovo Grocery concept store firmato Amazon

Il nuovo punto vendita di Woodland Hills potrà contare sull’ “Amazon Dash”, che calcola l’ammontare della spesa in base agli articoli inseriti nel carrello

27 Ago 2020

Veronica Balocco

Carrelli che consentono di saltare le code alla cassa, tramite sistemi tecnologici che distinguono i prodotti scelti e fatturano su una carta di credito una volta che i clienti lasciano la corsia designata. Si chiama “Carrello Amazon Dash”, ed è la grande novità, prima al mondo, destinata a caratterizzare il nuovo concept store alimentare Amazon Fresh a Los Angeles, le cui porte aprono oggi ma solo su invito.

Situato nel quartiere di Woodland Hills, Amazon Fresh è il primo di sette negozi che Amazon ha previsto di inaugurare fra California meridionale e Chicago. Ma non è il primo negozio fisico che Amazon apre al pubblico: il più grande rivenditore online del mondo ha infatti sperimentato negozi reali negli ultimi anni per catturare una maggiore spesa dei consumatori, in particolare nei generi alimentari. Oggi nel mondo conta più di 20 negozi senza cassiere, con cibo da asporto per gli impiegati, e oltre 500 negozi nella catena Whole Foods Market acquisita nel 2017.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

L’ultimo concept di Amazon, che deve affrontare la forte concorrenza di Kroger Co e Albertsons Companies, ha all’incirca le dimensioni di un negozio Whole Foods (3.252 metri quadrati), ma soddisfa un’esigenza – secondo quanto spiegato dal vicepresidente di Amazon Jeff Helbling – diversa, non focalizzata su articoli naturali e biologici. “Presentiamo molti marchi nazionali – ha dichiarato -. E i prezzi sono più bassi rispetto alle altre opzioni che le persone hanno nell’area di Woodland Hills”.

Il negozio, come detto, sarà il primo con il “Carrello Amazon Dash” e dispone anche di un banco per il ritiro e la restituzione degli ordini web e di postazioni per interrogare l’assistente vocale di Amazon Alexa sul negozio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

J
Jeff Helbling

Aziende

A
amazon
W
Whole Foods

Approfondimenti

A
Alexa

Articolo 1 di 5