Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Luca De Biase nuovo presidente

31 Ott 2014

Luca De Biase è il nuovo presidente del Centro Studi ImparaDigitale. Lo ha eletto all’unanimità il consiglio direttivo dell’associazione che figura tra gli artefici dell’innovazione digitale nella scuola italiana.
Giornalista attento all’innovazione tecnologica e alle trasformazioni dei nuovi media digitali, De Biase è attualmente caporedattore di Nòva24, il settimanale del Sole 24 Ore dedicato ai temi legati alla ricerca e all’innovazione. È inoltre membro della Commissione sulle garanzie, i diritti e i doveri per l’uso di internet, alla Camera dei Deputati e del Tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale italiana.

È membro del comitato scientifico per l’Agenda digitale dell’Emilia Romagna. Ha partecipato all’unità di missione per la Presidenza del Consiglio sull’Agenda Digitale italiana nel 2013-2014; nel 2012 aveva lavorato con il Ministero italiano per lo Sviluppo economico nella task force dedicata a migliorare l’ecosistema delle startup innovative.
Per il suo profilo di grande autorevolezza, la nomina di De Biase – che prende il posto di Frieda Brioschi, che ha lasciato la carica lo scorso settembre e a cui va il ringraziamento del direttivo per l’opera svolta in questi anni – rappresenta un rinnovamento della sfida per il Centro Studi ImparaDigitale nella sua opera di formazione dei docenti all’introduzione della tecnologia nella scuola in una chiave di trasformazione della didattica per renderla compatibile con l’apprendimento per competenze.

“Impara Digitale costituisce un punto di riferimento per l’innovazione nella scuola italiana – commenta De Biase -. Si concentra sul metodo didattico e i risultati con grandissima passione e ottima competenza. L’esperienza di Dianora Bardi dimostra che è possibile un salto di qualità nella riflessione e nella pratica dell’istruzione in Italia. Se il mio servizio all’associazione potrà avere
qualche utilità sarà quella di facilitare la connessione dell’associazione alle realtà innovative più aperte del nostro paese e la collaborazione tra le diverse iniziative che nella scuola stanno emergendo con lo stesso spirito di profonda dedizione al futuro dei giovani italiani, per la modernizzazione del sistema dell’educazione in Italia”.

Il Centro Studi Impara Digitale è un’associazione non profit nata nel 2012 per promuovere lo sviluppo di una modalità didattica innovativa attraverso le tecnologie digitali e centrata sullo studente, che focalizza la sua attività sulla formazione dei docenti per fare in modo che la scuola digitale si trasformi in un’occasione per rivoluzionare i metodi di insegnamento e apprendimento in una chiave di sviluppo e di scambio delle competenze.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Dianora Bardi
I
imparadigitale
L
Luca De Biase

Articolo 1 di 5