Luxottica compra Glasses.com: gli occhiali si "indossano" da remoto - CorCom

Luxottica compra Glasses.com: gli occhiali si “indossano” da remoto

Il gruppo italiano ha deciso di investire sulla piattaforma digitale che consente ai clienti di provare gli occhiali a distanza grazie a una tecnologia che sfrutta l’immagine 3D del volto. Ma il vero obiettivo dell’azienda è espandersi nel mercato nord-americano. Il ceo Andrea Guerra: “Per gli operatori del settore grosse opportunità”

09 Gen 2014

E.L.

Luxottica scommette sull’innovazione. Il gruppo ha siglato un accordo per l’acquisizione di Glasses.com da WellPoint. Glasses.com ha sviluppato una tecnologia virtuale che, utilizzando l’immagine tridimensionale del volto, consente al cliente finale di provare gli occhiali come se fossero realmente indossati. Luxottica ritiene che l’investimento in tecnologia per lo sviluppo di una piattaforma digitale accessibile agli ottici in Nord America sia determinante per sviluppare appieno il potenziale di questo mercato.

“Annunciamo di avere siglato un accordo per l’acquisizione di una tecnologia che riteniamo possa avvantaggiare tutto il settore dell’ottica in Nord America, un mercato per noi cruciale e verso il quale restiamo fortemente impegnati – spiega Andrea Guerra, ceo di Luxottica, nella nota diffusa dalla società – L’acquisizione sarà il punto di partenza per creare una piattaforma digitale indipendente e unica, accessibile agli operatori del settore in Nord America, innovando l’esperienza di acquisto e migliorando la qualità di prodotti e servizi disponibili ai clienti finali”.

L’acquisizione di glasses.com, che è soggetta alle consuete condizioni di chiusura, sarà finalizzata nel corso del primo trimestre 2014. Non sono previsti effetti rilevanti sui risultati di esercizio di Luxottica.

Secondo gli analisti di Mediobanca l’operazione rafforza la visione di un gruppo che è sempre all’avanguardia nel settore. “L’acquisizione però – spiegano gli esperti di Piazzetta Cuccia – è poco significativa dal punto di vista finanziario e non avrà impatto sui conti della società”. Anche per gli analisti di Banca Akros l’accordo non influenzerà i dati finanziari, ma “crediamo che sia una notizia positiva, un investimento nell’innovazione in un canale che sta diventando sempre più importante”.

Giudizio positivo anche da parte di MainFirst. L’operazione glasses.com, nota MainFirst, non ha impatto sui fondamentali del gruppo, ma “è strategicamente importante per consolidarne la presenza in Nord America, il maggior mercato al mondo per il settore dell’occhialeria”. Intermonte definisce “interessante l’acquisizione, perché aumenta l’esposizione all’online, mercato di dimensioni ancora molto limitate”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Andrea Guerra
L
Luxottica