Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

AUDIOVIDEO

Marconi Prize 2017 al padre del digital video

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato ad Arun Netravali per il suo lavoro seminale sul digital video alla base di HDTV e streaming video

05 Ott 2017

Carlo Salatino

L’attuale fase di Internet e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione inquadra nei servizi video uno dei principali protagonisti della rivoluzione digitale in atto. Servizi come YouTube e Netflix hanno ormai definitivamente mutato le abitudini di consumo dei contenuti video da parte degli utenti influendo in modo sostanziale sulla ridefinizione dello scenario competitivo in ambito media. Inoltre, secondo le previsioni dell’ultima edizione del Cisco Visual Networking Index, il traffico video, che già oggi rappresenta oltre il 67% di tutto il traffico Internet, è destinato a crescere fino all’82% nel 2021.

A conferma della portata rivoluzionaria della digitalizzazione dei contenuti video, il Marconi Prize 2017 è stato assegnato ad Arun Netravali per il suo lavoro pionieristico di ricerca sugli algoritmi e sulle tecnologie di codifica e di compressione video MPEG 1, MPEG 2, MPEG 4 e HDTV alla base dei servizi digital TV, High Definition TV e streaming video.

Il prestigioso Marconi Prize, per certi versi equivalente al premio Nobel nel campo delle telecomunicazioni, è assegnato dalla Marconi Society, fondata a San Francisco nel 1974 da Gioia Marconi, figlia del grande inventore, per dare un riconoscimento a quegli innovatori che hanno messo la propria mente al servizio dell’umanità con particolare riferimento alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Tra i precedenti vincitori, che una volta premiati diventano Marconi Fellows, ci sono personalità del calibro di Vinton Cerf (Internet), Paul Baran (Internet), Tim Berners-Lee (World Wide Web), Leonard Kleinrock (Internet), Irwin Jacobs e Andrew Viterbi (Qualcomm), David Payne, Charles Kao, Andrew Chraplyvy e Robert Tkach (fibra ottica), John Cioffi (DSL), Martin Cooper (telefonia cellulare), Sergey Brin e Larry Page (Google), l’italiano Federico Faggin (microchip) e molti altri eroi che hanno fatto la storia delle telecomunicazioni.

Il tecnologo indiano, che nel corso della sua importante carriera ha lavorato dapprima presso la NASA e in seguito per lungo tempo presso i Bell Labs, dove ha anche ricoperto la carica di presidente, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento nella tradizionale cena di gala della Marconi Society, tenutasi il 3 ottobre.

Argomenti trattati

Approfondimenti

M
Marconi Prize
M
Marconi Society
M
Mpeg
V
video

Articolo 1 di 5