Mattarella: “Digitale strumento chiave nella nuova normalità” - CorCom

POST COVID-19

Mattarella: “Digitale strumento chiave nella nuova normalità”

Il Presidente della Repubblica all’inaugurazione di Dante.global evidenzia il ruolo cruciale delle tecnologie: “È possibile non fermarsi, non chiudersi in sé stessi ma continuare nella propria attività, svolgendo la propria missione, trovando strumenti innovativi”. Debutta la piattaforma online per la diffusione della lingua italiana nel mondo

14 Apr 2021

F. Me.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Teatro Carignano di Torino per la cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2018/2019 dell'Università di Studi di Torino. (foto di Francesco Ammendola, ufficio stampa Presidenza della Repubblica)

“Pur in presenza di una drammatica pandemia, improvvisa al suo insorgere, veloce nella sua diffusione in tutto il mondo, è possibile non fermarsi, non chiudersi in sé stessi ma continuare nella propria attività, svolgendo la propria missione, trovando strumenti innovativi. E ne è una conferma questa piattaforma Dante Global che consente di affiancare alla rete tradizione la rete Digitale”. Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della inaugurazione della piattaforma Dante.global della società Dante Alighieri.

“Naturalmente – ha aggiunto il Capo dello Stato – questo non sostituisce le persone e non supera la preziosa formula dei Comitati diffusi in tutti i continenti ma affiancandoli consente loro strumenti nuovi. Un sostegno immediato nell’emergenza sanitaria e uno strumento nella nuova normalità a cui approderemo da qua a poco per svolgere con maggiore efficacia, globalmente, le proprie attività”.

“In tutto il mondo sono tanti quelli che apprezzano la nostra cultura e il nostro modello di vita – ha aggiunto Mattarella – La piattaforma consente di raggiungerli in maniera efficace, affiancando al legame tradizionale della Dante Alighieri con i suoi interlocutori del rapporto affettivo con la patria d’origine, una dimensione di empatia con altri soggetti, altri interlocutori”.

“C’è un elemento che la Dante Alighieri ha dimostrato di saper cogliere e che potrà essere sviluppato attraverso la piattaforma: il capitale di trasferimento di italianità che le comunità immigrate nel nostro Paese rappresentano e costituiscono. Sono un veicolo importante di trasferimento dell’immagine del nostro Paese nei tanti loro Paesi di origine – ha sottolineato il capo dello Stato – Anche questo è un giacimento di rapporti e di ampliamento dell’immagine del nostro Paese che attraverso la Dante Alighieri si realizza gia’”. Mattarella ha poi ricordato che la società Dante Alighieri rappresenta “uno strumento prezioso per il nostro Paese”. E l’apprezzamento, ha sottolineato, “è tanto più forte quanto ridotto è il sostegno che riceve, nel paragone con altre aree linguistiche. Basta pensare al francese, allo spagnolo, al portoghese, all’inglese”.

Dante.global, cos’è e come funziona

Dante.global è la nuova piattaforma online della Società Dante Alighieri: un grande progetto di trasformazione digitale che si pone come lo strumento più autorevole per la formazione e la certificazione sulla lingua italiana nel mondo. In campo le competenze di Seidor Italy nell’implementazione di sistemi digitali complessi e le soluzioni di insegnamento e apprendimento fornite da Blackboard, le due aziende partner.

quiz
[QUIZ] Sei pronto per garantire una customer connection eccellente?
CRM
Digital Transformation

Inaugurata oggi nell’ambito delle celebrazioni dantesche per i 700 anni della morte del Sommo Poeta, Dante.global ha l’obiettivo – si legge in un comunicato – di raggiungere un milione di persone nel 2021, tra utenti generici, studenti e docenti. La piattaforma dà grande rilevanza all’area dedicata all’e-learning e si declina su quattro direttrici: la lingua, la formazione, la cultura e i servizi digitali.

“C’è bisogno di umanesimo – spiega Andrea Riccardi, Presidente di Società Dante Alighieri – in un mondo che cambia sempre più velocemente, dove i rapporti sociali si rinnovano e ridefiniscono. Abbiamo bisogno di nuove coordinate culturali, per non perdere la capacità di orientarci in un nuovo scenario dove il più grande valore è rappresentato dalle reti e dalle relazioni umane”.

Nello specifico, a Seidor Italy è stato affidato lo Sviluppo dell’ambiente educativo, mentre Blackboard Learn Ultra e Blackboard AllY sono le soluzioni scelte per il Virtual Learning Environment e per la verifica di accessibilità, poiché in grado di supportare Società Dante Alighieri nel suo obiettivo di offrire un ambiente di apprendimento universale e inclusivo.

“Siamo grati di aver trovato persone che, unendo competenza, idee, coraggio, spirito di iniziativa e lungimiranza – commenta Alessandro Plantamura, Direttore Seidor Italy per il settore Education – hanno saputo riconoscere che, in alcuni momenti, uscire dai confini e da un modo consolidato di fare le cose è necessario per sostenere il cambiamento, mettendo al centro obiettivi e risultati. Siamo orgogliosi di essere il partner di riferimento di Società Dante Alighieri per gli ambienti virtuali di apprendimento. È l’inizio di un percorso comune che ci auguriamo sia lungo e proficuo”.

“Siamo lieti di supportare la missione del progetto Dante.global per promuovere lo studio della cultura e della lingua italiana nel mondo – aggiunge Lee Blakemore, President Global Markets and Chief Client Officer in Blackboard Inc. – Le nostre soluzioni di insegnamento e apprendimento aiuteranno gli studenti durante la pandemia e oltre a ottenere un’istruzione di livello mondiale”.

Il progetto è stato caratterizzato sin dalle sue prime fasi come complesso, per le molteplici professionalità coinvolte – specialisti di metodologie didattiche e di verifica delle competenze, sistemisti Ict  che dovevano ridisegnare i flussi di autenticazione e accreditamento utenti alla nuova modalità di offerta formativa – nonché per l’esigenza di collaborare con gli altri partner tecnologici coinvolti, in tempi stretti e con la consapevolezza di dover realizzare una architettura capace di scalare a supporto dell’offerta globale di Società Dante Alighieri. L’approccio è stato improntato sul rigore, nel pianificare le fasi di implementazione, condividerle e ricevere l’approvazione da parte dei portatori di interesse, sia in Società Dante Alighieri sia presso i partner tecnologici, e sulla flessibilità, nell’adattare l’agenda ai cambiamenti situazionali che si sono incontrati. Grazie alle potenzialità del web e all’attuazione di politiche di strategia digitale, Dante.global potrà rivolgersi a un pubblico ancora più vasto, rafforzando l’azione dei comitati Dante nel mondo, raggiungendo nuovi territori, qualificando le conoscenze professionali dei docenti di italiano, promuovendo prodotti culturali di qualità progettati per la fruizione sui più moderni canali di comunicazione digitale. Una missione che sposa in pieno la filosofia di Blackboard e Seidor Italy.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
sergio mattarella

Approfondimenti

D
dante.global
D
digitale
P
post covid-19

Articolo 1 di 5