ADVERTISING DIGITALE

Meta lancia AI Sandbox, l’intelligenza artificiale a misura di inserzionisti

E presentati nuovi strumenti della suite Advantage per ottimizzare le campagne pubblicitarie. In corso un test con un piccolo gruppo di advertiser ma da luglio si allargherà la platea. “Stiamo valutando con attenzione le modalità di sviluppo e distribuzione per una progettazione responsabile e che aggiunga valore alle esperienze dei nostri clienti”

Pubblicato il 12 Mag 2023

Meta AI Sandbox Background Generation Test Jones Road Beauty

Intelligenza artificiale generativa per pianificare al meglio le campagne pubblicitarie: Meta lancia AI Sandbox e una serie di strumenti innovativi nell’ambito della suite Advantage a partire dalla possibilità di variare testi, generare sfondi e ridimensionare le immagini per riuscire a rendere la parte testuale delle inserzioni più coinvolgente o ottimizzare quella creativa.

“Sin dal lancio del News Feed nel 2006, abbiamo utilizzato l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per potenziare le nostre app e i nostri servizi, compreso il nostro sistema di inserzioni. Oggi condividiamo nuovi aggiornamenti su come stiamo utilizzando l’intelligenza artificiale per migliorare le performance degli annunci pubblicitari sulle nostre piattaforme, a cominciare dall’anteprima della nostra AI Sandbox che permette agli inserzionisti di testare le capacità dell’IA generativa, nuove funzionalità della nostra suite di strumenti di automazione delle inserzioni Meta Advantage e maggiori dettagli sulla nostra infrastruttura IA e sugli investimenti nei modelli necessari per la sua costruzione”, spiega l’azienda in un blogpost. “Ogni anno investiamo decine di miliardi di dollari nella nostra infrastruttura di IA e una parte sempre maggiore di questi investimenti è stata dedicata allo sviluppo delle soluzioni per gli annunci basate sull’IA. Questi investimenti garantiscono che i nostri strumenti potenziati dall’IA siano utilizzati dagli inserzionisti sfruttando il loro pieno potenziale su larga scala – come l’IA generativa, che spesso richiede una maggiore capacità di calcolo per funzionare in modo efficace”.

Le nuove funzionalità di AI Sandbox

Variazione di testo: soluzione in grado di offrire più versioni alternative di un testo per evidenziare gli aspetti salienti del copy pubblicitario, offre agli inserzionisti la possibilità di sperimentare messaggi personalizzati per ogni target.

Generazione di sfondi: soluzione per creare sfondi partendo da input testuali che consente agli inserzionisti di testare diverse immagini in modo più rapido, diversificando gli asset creativi.

Ridimensionamento delle immagini: questa funzione adatta gli asset creativi ai diversi formati – come Storie e Reels – consente agli inserzionisti di risparmiare il tempo e le risorse impiegate per riadattare gli asset creativi.

“Attualmente stiamo lavorando con un piccolo gruppo di inserzionisti per raccogliere feedback che potremo utilizzare per migliorare ulteriormente i nostri strumenti. Da luglio permetteremo a sempre più inserzionisti di accedere a AI Sandbox, con lo scopo di aggiungere alcune di queste nuove funzionalità ai nostri prodotti già entro quest’anno”, annuncia Meta. “Oggi milioni di aziende fanno pubblicità sulle nostre piattaforme, ed è per questo che stiamo valutando con attenzione le modalità di sviluppo e distribuzione di questi nuovi strumenti, in modo da assicurarci che siano progettati in modo responsabile che aggiungano valore alle esperienze dei nostri clienti”.

I nuovi strumenti di Meta Advantage per ottimizzare le campagne

Meta Advantage è la suite di strumenti pubblicitari automatizzati, che utilizzano l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico per ottimizzare i risultati delle campagne e personalizzare gli annunci pubblicitari “indirizzandoli al target giusto, nel momento giusto, aiutando gli inserzionisti a risparmiare tempo e risorse economiche”, spiega l’azienda puntualizzando che il numero di inserzionisti che utilizzano ogni settimana Advantage + shopping campaigns è triplicato nell’arco di sei mesi.

“Oggi presentiamo le nuove funzionalità di Meta Advantage che consentiranno agli inserzionisti di sfruttare più rapidamente l’IA e di disporre di una maggiore flessibilità nella creatività da utilizzare, aiutandoli a misurare gli strumenti  più efficaci”.

Le nuove funzionalità includono:

Passaggio dalle campagne impostate manualmente ad Advantage+ shopping campaigns in un solo clic: le aziende potranno trasformare le loro campagne attuali in Advantage+ shopping campaigns per sfruttare le potenzialità dell’IA in modo più semplice e immediato. “Questa funzione sarà disponibile in Ads Manager, quando si clicca su “duplica” all’interno delle impostazioni di una campagna pubblicitaria. La soluzione sarà gradualmente distribuita entro la fine del prossimo mese a tutti gli inserzionisti che già hanno accesso ad Advantage+ Shopping campaigns”.

Utilizzo di video creativi nei cataloghi adv: i cataloghi adv consentono agli inserzionisti di importare un catalogo di prodotti e di attivare annunci per promuoverli. “Invece di avere a disposizione solo immagini statiche, gli inserzionisti potranno importare e utilizzare contenuti creativi come video brandizzati o video dimostrativi dei clienti. Utilizzeremo poi l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico per mostrare alle persone in modo personalizzato i video migliori nel Feed, nelle Storie, nella sezione Watch e nei Reels. Gli inserzionisti potranno utilizzare i video nelle loro campagne impostate manualmente o attraverso Advantage+ Shopping campaigns con, o senza, la sezione Shops come pagina di destinazione. Questo prodotto è attualmente in fase di test con alcuni inserzionisti, e prevediamo di renderlo disponibile a un numero maggiore di persone nel corso dell’anno”.

Confrontare le performance: il nuovo report automatico consente agli inserzionisti di mettere a confronto le campagne pubblicitarie impostate manualmente con le Advantage+ Shopping campaigns, in modo da comprendere pienamente l’impatto positivo dell’intelligenza artificiale sulle performance pubblicitarie. La funzione è già in fase di distribuzione graduale per gli inserzionisti che utilizzano Advantage+ Shopping campaigns.

Miglioramento delle performance con Advantage+ audience: si tratta di un nuovo prodotto del portfolio Meta Advantage che fornirà agli inserzionisti una nuova soluzione per raggiungere i potenziali clienti e massimizzare le conversioni dei propri annunci. “Invece di utilizzare segmenti di target sulla base di parametri rigidi – come “Uomini”, “18-35 anni”, “amanti del baseball”, gli inserzionisti che usano Advantage+ audience potranno indicare questi parametri come suggerimento per guidare chi vedrà l’annuncio. Questo permetterà al nostro sistema di inserzioni di mostrare gli annunci anche a segmenti di target al di fuori di questi parametri, che sono potenzialmente interessati e hanno una buona probabilità di conversione. Agli inserzionisti che necessitano di parametri rigidi per individuare i segmenti target – come ad esempio un’età minima per l’utilizzo di determinati prodotti o la possibilità di spedire in determinate località – continueremo a offrire la possibilità di inserirli durante la creazione di una campagna, attraverso una nuova sezione denominata “Audience Controls”. Riteniamo che questo sia uno strumento utile per migliorare le prestazioni pubblicitarie degli annunci degli inserzionisti di tutti i settori e dimensioni, e ne stiamo testando le potenzialità con un gruppo ristretto. Sulla base delle evidenze rilevate, nei prossimi mesi renderemo lo strumento accessibile a un maggior numero di inserzionisti”.

Investimenti nell’infrastruttura AI

“Nell’ambito del nostro costante lavoro per migliorare i modelli di IA, ora stiamo utilizzando modelli più estesi e complessi nel nostro sistema di annunci, in modo da migliorare ulteriormente le performance e i processi di misurazione quando non abbiamo accesso alla stessa quantità dettagliata di dati. Queste implementazioni condividono informazioni con nostro sistema di annunci per aiutare le aziende a ottenere risultati migliori e creare esperienze migliori per le persone”.

Ad esempio, su Instagram – spiega l’azienda – in precedenza era necessario un modello per ottimizzare i clic sugli annunci nelle Storie e un altro modello per ottimizzare le conversioni o le vendite per gli annunci sui Reels. Ora, grazie a un modello di IA più avanzato, ottimizzato per tutti i format (Feed, Storie, Esplora e Reels), si ha la possibilità di trasferire gli insight raccolti su più interfacce contemporaneamente, contribuendo a migliorare le conversioni degli inserzionisti e la qualità degli annunci visualizzati.

“Questo è quello che facciamo per ottimizzare le nostre soluzioni di IA, in modo da migliorare le prestazioni degli annunci per le aziende, ma non è la sola area che stiamo esplorando. Pensiamo infatti che ci sia una grande opportunità per tutte le nostre app di applicare l’Intelligenza Artificiale, in modo da migliorare le esperienze degli inserzionisti e delle persone. Ecco perché continueremo a introdurre nuovi aggiornamenti, e a portare innovazione nel settore”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4