LA PARTNERSHIP

Metaverso, accordo Qualcomm-Meta. “Rivoluzioneremo l’informatica”

Accordo pluriennale per una nuova era di elaborazione spaziale che farà leva sulle piattaforme e le tecnologie Snapdragon per offrire inedite esperienze

02 Set 2022

Mi Fio

Metvaerso, come si sta evolvendo e quali imprese vi prendono parte

Un accordo pluriennale per collaborare a una nuova era di elaborazione spaziale che farà leva sulle piattaforme e le tecnologie Snapdragon per la realtà estesa (XR) per offrire nuove esperienze sulla piattaforma Meta Quest. Dal palco dell’Ifa di Berlino Qualcomm e Meta hanno deciso di ampliare il raggio d’azione della partnership che già le vede legate da oltre sette anni su innovazioni all’avanguardia nel campo della realtà virtuale. Il nuovo accordo punta a consolidare l’impegno reciproco a fornire più generazioni di dispositivi ed esperienze di qualità superiore alimentati da piattaforme di virtual reality personalizzate.

Amon: “Rivoluzioneremo l’informatica”

“Con la collaborazione con Meta, stiamo unendo due dei leader mondiali del metaverso per rivoluzionare il futuro dell’informatica per miliardi di persone nei prossimi anni“, sottolinea Cristiano Amon, Presidente e Amministratore delegato di Qualcomm. “Sulla base della nostra leadership congiunta nell’XR, questo accordo consentirà alle nostre aziende di fornire dispositivi ed esperienze best-in-class per trasformare il modo in cui lavoriamo, giochiamo, impariamo, creiamo e ci connettiamo in un metaverso completamente realizzato”.

WHITEPAPER
Porta il tuo Contact Center ad un livello successivo con speech analytics e sentiment analysis
Intelligenza Artificiale
Marketing

Zuckerberg: “Sfide inedite e multidimensionali”

Mark Zuckerberg, fondatore e ceo di Meta ha puntualizzato che l’azienda è al lavoro con Qualcomm su chipset personalizzati per la realtà virtuale – alimentati da piattaforme e tecnologie Snapdragon XR. “Man mano che continuiamo a costruire funzionalità ed esperienze sempre più avanzate per la realtà virtuale e aumentata, è diventato sempre più importante costruire tecnologie specializzate per alimentare i nostri futuri visori VR e altri dispositivi. A differenza dei telefoni cellulari, la realizzazione della realtà virtuale comporta sfide inedite e multidimensionali in termini di calcolo spaziale, costi e fattore di forma. Questi chipset ci aiuteranno a spingere la realtà virtuale ai suoi limiti e a offrire esperienze straordinarie”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5