L'INIZIATIVA

Microsoft, altri 100 milioni a supporto dell’Ucraina. Missione cloud e data center

Si potranno utilizzare i servizi e le infrastrutture localizzate in tutta Europa per la continuità operativa e la sicurezza dei dati. I nuovi fondi si aggiungono ai 300 milioni già messi in campo

03 Nov 2022

Enzo Lima

Microsoft

Microsoft espande il suo programma di supporto all’Ucraina. L’azienda fornirà al Paese un supporto tecnologico aggiuntivo fino a 100 milioni di dollari per il 2023, come annunciato dal vicepresidente di Microsoft Brad Smith in una conferenza stampa a Lisbona. L’Ucraina sarà in grado di utilizzare i servizi cloud e di intelligenza artificiale di Microsoft nonché i suoi data center in tutta Europa, ha spiegato il manager al Web Summit, dove è stato stato invitato a parlare insieme al vice primo ministro ucraino Mykhailo Fedorov.

“L’Ucraina fa ampio uso di strumenti tecnologici per sostenere il suo sforzo bellico, garantire la sicurezza informatica e garantire la continuità dei suoi servizi digitali, dall’istruzione alla salute – ha spiegato Smith – Questo ulteriore aiuto permetterà al governo e alle aziende in Ucraina di continuare la loro attivita’ al servizio dei cittadini ucraini”.

 

La vision di Microsoft nel blogpost

 

Nel blog aziendale Smith ha meglio delineato la vision di Microsoft. “Distribuendo l’infrastruttura digitale nel cloud pubblico, Microsoft e altri hanno supportato servizi ucraini critici attraverso data center in tutta Europa – ha evidenziato – Come sottolineato nel rapporto di Microsoft di giugno, ciò ha svolto un ruolo fondamentale nella protezione della resilienza e della sicurezza dei dati e dei servizi digitali dell’Ucraina anche di fronte ai missili da crociera russi e ad altri attacchi al data center del governo ucraino e ad altre risorse fisiche.”

WHITEPAPER
Cloud: tutto quello che devi sapere (e mettere in pratica)
Cloud
Supply Chain Management

“Riconosciamo che molte persone, in particolare in tutta Europa, faranno sacrifici quest’inverno per sostenere la difesa dell’Ucraina – ha aggiunto – La guerra ha sconvolto i mercati energetici e interrotto l’accesso al cibo. Siamo fiduciosi che altre società tecnologiche si faranno avanti allo stesso modo per sostenere un sostegno vitale non solo per l’Ucraina, ma per la stabilità internazionale e la protezione dei diritti fondamentali in Europa e nel mondo”.

L’impegno di Microsoft

Incluso l’impegno preso per il 2023, ad oggi Microsoft ha supportato l’Ucraina con tecnologie pari a 400 milioni di dollari. Oltre a ciò, la compagnia promette di aiutare il paese tramite i suoi servizi di cybersicurezza, aiutando organizzazioni no profit e umanitarie che operano in Ucraina, Polonia e in generale nell’Unione Europea.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5