Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Miglior progetto di stage nell’Ict

20 Mar 2009

Marco Rossi, studente alla Facoltà di Informatica
dell’Università di Padova, con il suo progetto svolto presso la
sede Zucchetti di Padova e denominato “Realizzazione di una
componente ajax per la creazione dinamica di grafici su pagine
web”, ha vinto il premio “Miglior progetto di stage” per
l’anno 2008.

Il riconoscimento è stato assegnato sia al laureando che alla
Zucchetti durante una cerimonia tenutasi la scorsa settimana presso
il Centro Conferenze della Camera di Commercio di Padova.

Per la software house italiana era presente il responsabile delle
tecnologie di sviluppo Gregorio Piccoli, che ha supervisionato il
progetto dello studente universitario durante il periodo di stage:
“Siamo molto orgogliosi di questo risultato – ha dichiarato
Piccoli – soprattutto per il prestigio delle organizzazioni che
hanno istituito il premio e formato il comitato tecnico che ha
stabilito la graduatoria finale. Mi riferisco alla Confindustria,
all’Università e alla Camera di Commercio di Padova e al Parco
Scientifico e Tecnologico Galileo.

Il progetto presentato da Marco Rossi in Zucchetti ha vinto sia in
base alla qualità della soluzione realizzata sia per il suo
contenuto estremamente innovativo.
Sicuramente, infatti, la componente in oggetto, che permette di
visualizzare dati in modo dinamico sulle pagine web, sarà aggiunta
alle funzionalità degli strumenti di sviluppo Zucchetti per
renderli ancora più completi.”

La valorizzazione delle persone è uno dei principi fondamentali
della ‘filosofia’ Zucchetti e l’attenzione che viene dedicata
anche agli stagisti ne è la conferma: “Le opportunità di stage
che noi offriamo a neodiplomati e neolaureati nel 98% dei casi si
traducono in un’assunzione – precisa la responsabile risorse
umane del gruppo Zucchetti Paola Codecasa – e nella quasi
totalità dei casi diamo anche un contributo spese consono
all’impegno profuso dalla persona e al suo titolo di studio.

Con l’aiuto di Gregorio Piccoli ci siamo ripromessi di favorire
ulteriormente l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro
intensificando i rapporti con università ed enti di formazione per
dare la possibilità agli studenti più meritevoli di fare una
significativa esperienza nella nostra azienda.”