Milano, dal primo maggio la metro si paga con lo smartphone - CorCom

TRASPORTI

Milano, dal primo maggio la metro si paga con lo smartphone

In concomitanza con l’Expo 2015 parte il servizio che permette di accedere anche ai tornelli per coloro in possesso di telefonini con Qr Code. Il sistema realizzato interamente dall’Atm

13 Apr 2015

Lorenzo Forlani

Pagare il biglietto della metropolitana con il proprio smartphone. Dal prossimo primo maggio – giornata inaugurale di Expo – anche a Milano, città italiana in cui tale infrastruttura di trasporto pubblico ha assunto il peso più importante, si potrà acquistare il ticket in questo modo, grazie ad un codice Qr. Milano, dunque, si adegua agli standard di molte importanti città europee. Per viaggiare su tutti i mezzi di trasporto dell’Azienda Trasporti Milanesi sarà sufficiente uno smartphone, con installata l’App ufficiale Atm Milano. Se non si desidera scaricare l’app sul cellulare, il servizio sarà comunque disponibile: è sufficiente, per accedervi, inviare un sms a un numero dedicato.

Una volta completata la procedura di acquisto, si riceverà un Qr Code, che permetterà l’apertura dei tornelli del metrò. Sui mezzi di superficie, invece, basterà mostrare il codice ai controllori Atm come già avviene con le tessere degli abbonamenti. Questi ultimi scansioneranno il codice con la stessa procedura con cui oggi controllano gli abbonamenti.

Nonostante Milano non sia la prima città europea a dotarsi di un simile servizio, è interessante notare come il sistema – che interesserà a regime circa 370 tornelli di tutte le stazioni delle quattro linee della metropolitana – funzioni attraverso un software sviluppato internamente all’azienda e realizzato in totale autofinanziamento, senza dispendio di risorse pubbliche.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
app
A
atm
I
itc
M
milano
Q
qr code
T
trasporti