Milano, Layla Pavone a capo del Board per l'innovazione - CorCom

LA NOMINA

Milano, Layla Pavone a capo del Board per l’innovazione

L’ex candidata a sindaco dai 5Stelle la manager al vertice della struttura che si occuperà di gestire le politiche per la digital transformation e per le tecnologie fino a fine 2023

30 Dic 2021

Enzo Lima

Layla Pavone – ex candidata sindaco per i 5 Stelle – va a capo del Board per l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale del Comune di Milano, l’organismo che si occuperà delle politiche per l’innovazione per i prossimi anni. Pavone alle ultime elezioni amministrative ha sfidato Beppe Sala, come candidata sindaco a capo della coalizione del Movimento 5 Stelle. A quasi tre mesi dal voto la manager entra nell’amministrazione con un incarico da 60mila euro all’anno, più iva, fino al 27 dicembre 2023. L’atto di nomina è stato pubblicato nei giorni scorsi sull’albo pretorio del comune. “Le mie congratulazioni a Layla Pavone, che è stata nominata dal sindaco Beppe Sala a coordinare il board per l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale di Milano”, ha detto in una nota la senatrice milanese del Movimento 5 Stelle, Simona Nocerino. “Un ruolo strategico all’interno dell’amministratore comunale, che conferma lo spessore professionale e umano della nostra candidata a sindaco, che era stata fortemente voluta da Giuseppe Conte. Auguro a Layla Pavone buon lavoro e sono certa che si farà apprezzare in questo nuovo percorso”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

L
Layla Pavone

Approfondimenti

D
Digital transformation
L
Layla Pavone

Articolo 1 di 5