Mobile banking, ora la app "parla" ai non vedenti - CorCom

Mobile banking, ora la app “parla” ai non vedenti

23 Gen 2017

Il mobile banking di Unicredit raggiunge ora anche i clienti con disabilità visiva, “un passo avanti significativo in termini di accessibilità e fruibilità del servizio a 360 gradi”. Lo afferma l’istituto di credito, sottolineando che “l’ultimo aggiornamento disponibile per gli smartphone iOS prevede la compatibilità della app con la funzione VoiceOver, consentendo così il suo utilizzo anche a utenti non vedenti o ipovedenti”.

“L’implementazione della app – spiega Unicredit – è stata possibile grazie alla collaborazione di dipendenti non vedenti e ipovedenti della banca, e si inserisce in un più ampio programma che ha l’obiettivo di migliorare l’accessibilità ai servizi bancari, anche per i clienti con disabilità”.

Tra gli altri progetti affini, “la possibilità per i clienti sordi di chiedere su appuntamento consulenza nelle agenzie Unicredit con il supporto di interpreti della lingua italiana dei segni (Lis) collegati in remoto, o l’erogazione di corsi di educazione bancaria e finanziaria specificamente pensati per utenti con disabilità visiva o uditiva”.