Mobile payment, la startup iZettle sbarca in Italia - CorCom

IL DEBUTTO

Mobile payment, la startup iZettle sbarca in Italia

L’azienda svedese offre soluzioni tecnologiche e finanziare per sostituire i pagamenti via Pos con quelli tramite dispositivi mobili. Il fondatore e ceo Jacob de Geer: “Presenti in 11 Paesi, miriamo a diventare anche qui leader del settore”

03 Nov 2015

A.S.

Addio ai contanti e ai Pos: l’obiettivo della srtartup svedese iZettle, presente in 11 Paesi tra Europa e America Latina e appena sbarcata in Italia, è di espandersi anche sul mercato italiano con le proprie soluzioni tecnologiche e finanziarie per la diffusione dei pagamenti tramite dispositivi mobili.

Dell’offerta dell’azienda fanno parte device per i pagamenti con carte di credito e debito, app come registratori di cassa e micro finanziamenti “semplici, veloci ed economici per agevolare i business delle piccole e medie imprese”.

Il nostro obiettivo è quello di diventare leader indiscusso del mobile payment anche in Italia – afferma Jacob de Geer, co-fondatore e Ceo di iZettle – Nonostante si registri un incremento del 55% nel settore mobile, ancora oggi la maggior parte dei piccoli-medi imprenditori non utilizza dispositivi di pagamento perché troppo costosi e vincolanti. Con iZettle offriamo uno strumento facile ed economico per incrementare il loro business agevolando, al tempo stesso, i piccoli pagamenti dei loro clienti”.

L’azienda presenta due prodotti: iZettle Lite e iZettle Pro Contactless. iZettle Lite è un dispositivo a costo zero, che si connette tramite cavo a smartphone e tablet. iZettle Pro Contactless si collega tramite wireless e bluetooth e gestisce pagamenti anche con carte contactless e con ApplePay, al prezzo di partenza di 59€ Iva esclusa. Entrambi i device accettano carte di credito e bancomat come MasterCard, Visa o American Express, e sono compatibili con i sistemi Android e iOS.

“Con i dispositivi di iZettle – prosegue la nota – non ci sono costi d’iscrizione, tasse mensili o annuali né importi minimi per l’utilizzo, ma solo un piccolo fee che varia dall’1% al 2.75% a seconda del numero di transazioni effettuate. Più pagamenti ricevi, meno paghi e i soldi saranno trasferiti direttamente sul conto corrente del venditore entro tre giorni lavorativi”.

Oltre ai dispositivi e alle app che trasformano cellulari e tablet in registratori di cassa, iZettle fornisce il servizio Advance: micro-finanziamenti alle piccole e medie imprese, “su cui non vengono applicati tassi d’interesse – spiega l’azienda – ma solo fee fissi stabiliti su precisi criteri. Il prestito viene restituito senza limiti di tempo attraverso una percentuale sulle vendite”.

iZettle si attiva in pochi minuti con passaggi semplici e veloci: l’utente, spiega la nota, deve scaricare l’applicazione e crearsi un account personale sul sito https://www.izettle.com/it. Una volta registrato il proprio profilo, il dispositivo sarà consegnato in soli due giorni lavorativi, pronto per collegarsi a smartphone e tablet.