Mobile ticketing, il Covid croce e delizia: crollo nel lockdown ma il distanziamento farà da volàno - CorCom

SCENARI

Mobile ticketing, il Covid croce e delizia: crollo nel lockdown ma il distanziamento farà da volàno

Le restrizioni durante la pandemia hanno impattato sul volume delle transazioni. Ma gli analisti di Juniper Research stimano un ritorno ai livelli pre-Coronavirus entro il 2022. I consumatori sempre più propensi all’uso della modalità digitale e gli acquisti via smartphone svolgeranno un ruolo chiave nell’affrontare i problemi di sicurezza

24 Set 2020

Giampiero Rossi

Senza dubbio a causa del coronavirus molte delle nostre abitudini sono radicalmente cambiate: tra queste anche quella che riguarda il semplice acquisto di un biglietto per un qualsiasi tipo di evento o servizio, portando sempre di più gli utenti a preferire l’uso del mobile ticketing.

A tal proposito, un nuovo report di Juniper Research, dal titolo “Digital Ticketing: Industry Trends, Opportunities & Market Forecasts 2020-2025”, ha rilevato come il volume delle transazioni di ticketing mobile, compresi i biglietti acquistati tramite contactless, in-app e messaggistica mobile, tornerà entro il 2022, ai livelli pre-pandemici del 2019.

Secondo Juniper il volume delle transazioni aumenterà dagli attuali 6,8 miliardi di dollari nel 2020 a ben 16,9 miliardi nel 2022, e questo perché a mano a mano le restrizioni verranno  allentate, quindi il numero dei viaggi aumenterà e gli eventi di intrattenimento verranno lentamente riprogrammati. La ricerca ha anche identificato come negli Stati Uniti il mobile ticketing sia in forte crescita, visto che gli impatti della pandemia Covid-19 stanno diminuendo; ha anche rilevato che, tra il 2020 e il 2023, il volume delle transazioni crescerà negli States del 220%, e ciò grazie all’aumento delle implementazioni di soluzioni di ticketing, contactless e in-app.

Per quanto riguarda gli eventi d’intrattenimento e sportivi, lo studio ha, invece, scoperto che i valori di acquisto del mobile ticketing non supereranno i livelli del 2019 fino al 2023, perché, anche se gli eventi riprenderanno, le preoccupazioni dei consumatori sulla sicurezza e le sfide economiche faranno in modo che la ripresa sarà possibile solo a lungo termine.

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

Juniper prevede che il mobile ticketing svolgerà un ruolo chiave nell’affrontare i problemi di sicurezza e nel ringiovanire il settore degli eventi, tanto che i valori delle transazioni per l’emissione di biglietti contactless si riprenderanno notevolmente; superando le cifre pre-Covid entro il 2021, con valori che cresceranno dai 6 miliardi del 2020 fino a 25 miliardi di dollari nel 2023.

Juniper Research prevede che questo sarà un cambiamento permanente, con utenti sempre più abituati alla velocità e convenienza dei pagamenti contactless rispetto ai contanti e che preferiscono un’esperienza di pagamento touch-free nel tentativo di evitare il contatto con il virus.

Dal report, quindi, si evince che le abitudini cambieranno radicalmente e, se nel momento attuale, l’implementazione del mobile ticketing sarà fondamentale per ripristinare la fiducia dei consumatori nei luoghi di intrattenimento, anche dopo rimarrà sempre di più nel modo di fare degli utenti finali che utilizzeranno maggiormente i loro smartphone o app rispetto al cartaceo per acquistare e sfruttare i biglietti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

M
mobile ticketing

Articolo 1 di 5