Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL RICONOSCIMENTO

Mobilità sostenibile, Wind Tre premia il Comune di Trento

A vincere per la sezione “Viabilità evoluta” del Cresco Award 2018 è il progetto “Bambini a piedi sicuri-kids go green”, gioco didattico per incentivare i ragazzi ad andare a scuola con mezzi sostenibili. I percorsi vengono registrati da un’app che premia i più virtuosi con punteggi più alti

24 Ott 2018

A. S.

WI 2017-06-27 JEFFREY HEDBERG

E’ andato all’amministazione comunale di Trento il premio “Viabilità evoluta” del programma “Cresco award-città sostenibili”, promosso dalla donazione Sodalitas in collaborazione con Anci valorizzare le attività dei Comuni italiani che promuovono lo sviluppo sostenibile del proprio territorio. Ad assegnare il riconoscimento è Wind Tre. Il Comune di Trento sì è aggiudicato nello specifico il “premio impresa” promosso dalla società guidata da Jeffey Hedberg per il progetto “Bambini a piedi sicuri – Kids go green”, che utilizza la tecnologia in modo semplice e creativo per accrescere la mobilità sostenibile nel percorso da casa a scuola e ridurre, invece, il traffico degli autoveicoli davanti agli edifici scolastici.

“Bambini a piedi sicuri – Kids go green” è un gioco didattico – interattivo, nato dalla collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler (Fbk) e progettato insieme agli insegnanti, che si pone l’obiettivo di incentivare i bambini ad andare a scuola con mezzi sostenibili. I chilometri percorsi a piedi, in bicicletta o con lo scuola bus vengono registrati su una App, consentendo agli alunni di percorrere un viaggio didattico, virtuale e interdisciplinare, che promuove forme di mobilità rispettose dell’ambiente.

“La sfida della sostenibilità si gioca molto sull’innovazione digitale delle città, grazie alle opportunità create, ad esempio, dall’Internet delle Cose – si legge in una nota di Wind Tre – La tecnologia, però, può essere utilizzata, allo stesso tempo, anche per sostenere il cambiamento culturale che è necessario per raggiungere l’Agenda 2030, influenzando positivamente i comportamenti delle persone, come emerge anche dal Report ‘L’innovazione digitale per gli SDGs’ che Wind Tre ha costruito con i propri stakeholder”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

W
wind tre

Articolo 1 di 5