Mondadori si prende Anobii e mette un piede nel social reading - CorCom

Mondadori si prende Anobii e mette un piede nel social reading

La piattaforma vanta un milione di utenti a livello mondiale, 300mila solo in Italia. L’Ad del Gruppo Ernesto Mauri: “Per crescere nel digitale bisogna saper ascoltare le persone. Solo così si può costruire la casa editrice del futuro”

11 Mar 2014

Lorenzo Forlani

Il Gruppo Mondadori ha acquisito da Anobii il marchio e gli asset di Anobii, la piattaforma mondiale di social reading che vanta più di un milione di utenti nel mondo e la sua base più forte, con 300mila lettori, proprio in Italia. “Con l’acquisizione di Anobii,” ha sottolineato Ernesto Mauri, Ad del Gruppo Mondadori, “la nostra strategia di sviluppo nell’area libri si concretizza con un’operazione che ben ne rappresenta le caratteristiche: i lettori al centro. Una piattaforma che ci permetta di ascoltare le persone è fondamentale per la crescita del digitale nei libri e per la costruzione della casa editrice del futuro”.

L’accordo prevede che tutto il team che ha ideato Anobii abbia un ruolo centrale nel progetto per capitalizzare il prezioso patrimonio di conoscenza della comunità e delle sue dinamiche. Mondadori metterà in campo il meglio della propria cultura editoriale abbinato a una forte propensione verso l’innovazione, con l’obiettivo di far crescere la comunità di appassionati di libri. Sono già previsti investimenti per una nuova fase in cui, in breve tempo, Anobii raggiungerà i piu’ elevati standard tecnologici e sara’ dotato delle risorse necessarie per lo sviluppo di nuove funzionalità al servizio degli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
anobii
E
ernesto mauri
G
Gruppo Mondadori