Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Motive lancia “Security Guardian”, l’assistente alla sicurezza

12 Dic 2014

E’ discreto, rapido, super-efficiente. E soprattutto dà una grande sicurezza che sta “tutta in tasca”. Motive, l’organizzazione di Alcatel-Lucent che sviluppa soluzioni per la sicurezza e per la gestione “pro-attiva” dei servizi di rete, ha annunciato la prossima disponibilità della suite “Security Guardian” che permette di centrare gli obiettivi dei due lati della medaglia: maggiore semplicità per l’implementazione dei servizi da parte degli operatori mobili e migliore “esperienza cliente” per l’utlizzatore finale.

La nuova soluzione sta tutta sulla rete, non richiede installazioni sui singoli dispositivi, risultando così più agevole e sicura, e permette di segnalare immediatamente eventuali attacchi, presenza di virus e malware, nonché guidare l’utente anche nella soluzione dei problemi passo-passo. Erogata attraverso gli operatori di rete, la soluzione Motive Security Guardian è rivolta a tutti i tipi di utilizzatori: utenze aziendali, privati e anche M2M per il crescente mercato della comunicazione macchina – macchina e l’Internet delle cose (IoT).

Alcatel-Lucent Motive ha recentemente misurato nei suoi report semestrali sulla sicuezza un nuovo aumento degli attacchi a dispositivi mobili, indicando che, a fine 2013, in ogni momento non meno di 15 milioni di dispositivi, tra smartphone, tablet e pc connessi alla rete mobile, erano simultaneamente “infetti” in tutto il mondo. La suite di sicurezza lanciata da Alcatel-Lucent permette di rivelare automaticamente i problemi, dando informazioni ai responsabili della sicurezza delle reti e all’utente finale le indicazioni per operare nel modo più opportuno.

I Motive Security Labs (in precedenza noti con il nome di Kindsight Security Labs) trattano oltre 120 mila nuovi codici e campioni di “malware” al giorno, con un archivio attivo di oltre 30 milioni di virus e oggetti malware potenzialmente aggressivi. La soluzione è installata e gestita in rete utilizzando la piattaforma di virtualizzazione (NFV o Network Function Virtualization) CloudBand 2.0 di Alcatel-Lucent, che può essere rapidamente dimensionata per ogni esigenza e per reti di qualsiasi dimensione. Il tutto avviene facendo leva sulle soluzioni NFV ultra-broadband d’accesso, di IP networking e di servizi cloud di Alcatel-Lucent.

“Le ricerche condotte mostrano che il 65% degli utenti si attendono una qualche forma di protezione di sicurezza dai loro operatori di rete”, dice Patrick Tan, General Manager della Network Intelligence di Alcatel-Lucent. “Gli operatori possono ora far leva sul loro ruolo di fornitori di sicurezza qualificati per fornire una protezione continua e aggiornata dei dispositivi sulle loro reti”. Il Motive Security Guardian è pre-integrato con la gamma di soluzioni Motive Customer Experience Management.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
alcatel-lucent
P
Patrick Tan

Articolo 1 di 5