Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Mozilla, Firefox dice addio al mobile: svolta verso l’Internet of Things

Fra tre mesi l’ultimo aggiornamento del browser per device mobili: “Non siamo riusciti a creare un’alternativa convincente”. Le mire della compagnia si sposteranno sulle nuove frontiere dell’IoT

08 Feb 2016

Andrea Frollà

Il matrimonio tra Firefox OS e i dispositivi mobile non s’aveva da fare. Mozilla, a soli 3 anni dall’annuncio del lancio del browser web per cellulari e smartphone, ha deciso di alzare bandiera bianca e di dire addio ai device mobili. La piattaforma per la navigazione su Internet sarà aggiornata fino a maggio 2016, quando sarà rilasciata la versione 2.6.

Ma quell’aggiornamento sarà l’ultimo, visto che gli sviluppatori della compagnia saranno impegnati in altri progetti, legati soprattutto all’Internet of Things. La decisione arriva dopo gli scarsi risultati ottenuti nel corso di questi primi 3 anni di vita, che hanno portato Firefox OS nella misera quota dello 0,4% del mercato dei browser mobile (dati Idc) in cui rientrano i vari outsider.

“Non siamo riusciti a creare un’alternativa diversa e convincente per gli utenti, abbiamo fallito nel costruire l’intero ecosistema – spiega la società sul proprio blog – Il nostro team e la nostra community hanno creato una piattaforma impressionante, ma non c’erano le condizioni per vincere la partita commerciale degli smartphone”.

Il browser progettato per gli smartphone e per i tablet vivrà ora una seconda vita nel campo dell’IoT. La piattaforma è infatti già accessibile su numerose Smart Tv e, nei progetti di Mozilla, il suo utilizzo sarà presto esteso ad altri device connessi.

Articolo 1 di 3