Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nasce la carta a emissioni zero

15 Apr 2010

Océ, multinazionale olandese specializzata nel settore della
stampa e della gestione documentale, presenta oggi Océ Black Label
Zero, la nuova carta a zero emissioni di Co2 che arricchisce
l’ampia gamma di carte sostenibili Océ.
Océ Black Label Zero è realizzata in una fabbrica integrata dove
parte dell'energia necessaria alla produzione della carta viene
recuperata da quella generata nella produzione della polpa, mentre
gli altri combustibili utilizzati sono biocombustibili che non
generano emissioni di C02.

In occasione della pubblicazione del Sustainability Report 2009,
Océ ha annunciato che la percentuale di carte sostenibili fornite
da Océ a livello globale ha raggiunto il 70% dell’intera
offerta. Altri risultati importanti ottenuti lo scorso anno
riguardano l’aumento della percentuale di componenti riutilizzati
nello sviluppo di nuovi prodotti Océ e la riduzione dei rifiuti
non riciclabili.

Océ Black Label Zero è conforme agli standard Fsc, ossia prodotta
con legno derivante da foreste gestite in modo sostenibile, ed è
certificata da Eu Ecolabel and Nordic Swan.
Questa certificazione garantisce massima sostenibilità
nell'intero ciclo di produzione, nonché il rispetto di severe
normative relative alle emissioni nell'aria e nell'acqua,
al consumo energetico, l'utilizzo di agenti chimici e la
gestione dei rifiuti. La nuova carta, inoltre, è sbiancata con
procedure rispettose dell’ambiente senza l’utilizzo di cloro
(Tcf) ed è disponibile nei formati A3/A4 da 75 e 80g/m2.

Océ monitora e controlla tutti i processi di produzione, compresi
quelli relativi alla carta, con l’obiettivo di ridurne
l’impatto ambientale. La quantità di materiale utilizzato da
Océ per la produzione dei suoi sistemi ha raggiunto nel 2009 un
totale di 4.500 tonnellate, il 22% dei quali costituito da
materiali riciclati.
Océ ha così superato l’obiettivo prefissato nel 2008 in ambito
di riutilizzo dei materiali grazie al recupero funzionale di circa
12.000 pezzi di ricambio (corrispondenti a 150 tonnellate).

L’incremento dei processi di riciclo è infatti il risultato
dell’ottimizzazione delle attività di ricondizionamento di Océ.
Il programma Océ Premia Class è stato potenziato con nuovi
modelli completamente riassemblati a partire da sistemi che hanno
terminato il loro ciclo di vita, con una riduzione sostanziale
nello scarto di materiali e componenti.
Il consolidamento dei processi di riciclo ha inoltre portato ad una
riduzione dal 3.6% (2008) al 2.2% (2009) della quantità totale di
rifiuti non riciclabili provenienti dai siti di produzione Océ.