Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

Nasce l’Italian Digital Sme Alliance. Assintel: “Le Pmi hanno fame di networking”

Si punta a garantire la promozione, lo sviluppo e la rappresentanza delle imprese del settore digitale italiano in ambito internazionale. Ardizzone: “La connessione con la dimensione europea sempre più importante”

09 Lug 2019

Enzo Lima

Garantire la promozione, lo sviluppo e la rappresentanza delle imprese del settore digitale italiano in ambito europeo e internazionale. Questa la mission della Italian Digital Sme Alliance, la nuova “alleanza” per il digitale tenuta a battesimo al Palazzo delle Stelline a Milano.

Lungo l’elenco dei soci fondatori. In campo Assintel, Cna Milano, Confimi Industria Digitale, Unione Artigiani della provincia di Milano, Digital Building Blocks, Anacam, Blockchain Italia, Newen, Rtc Tanaza, Daniele Tumietto, Massimiliano Mandarini, Massimo Vanetti.

Il Presidente della Italian Digital Sme Alliance è Fabio Massimo; Vice Presidente Vicario Domenico Galia, componenti di Giunta Andrea Ardizzone, Dante Pozzoni, Marco Accornero, Alberto Giusti. La nuova alleanza mira a operare in coordinamento con l’associazione continentale European Digital Sme Alliance, favorendo la creazione di networking e l’accesso a progetti internazionali collegati con i fondi europei.

“La connessione con la dimensione europea è sempre più importante per lo sviluppo del nostro mercato: le Pmi digitali hanno fame di networking, di condivisione di competenze, di creazione di reti che permettano di aprirsi a nuovi mercati e a progettualità di maggior respiro – commenta Andrea Ardizzone, direttore di Assintel – Ma tutto ciò è difficile da costruire per la singola impresa: l’associazione diventa fondamentale driver facilitatore e aggregatore, in questo caso creando un ponte con le altre realtà cugine di tutta Europa”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5