Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

Nel Lazio al via la Comunità degli innovatori. Zingaretti: “Fondi e strumenti in campo”

Il progetto della Regione parte dai vincitori dei bandi legati all’innovazione finanziati con le risorse europee. L’assessore Manzella: “Le imprese hanno bisogno di fare rete”. In campo LazioInnova

05 Lug 2019

Mila Fiordalisi

Direttore

rhdr

Fondi, strumenti e soprattutto la possibilità di fare rete per spingere la creazione di un ecosistema dell’innovazione. Questi gli obiettivi della “Comunità degli innovatori”, l’iniziativa appena lanciata dalla Regione Lazio – in campo LazioInnova – che parte dai vincitori dei bandi legati all’innovazione finanziati con le risorse europee Por Fesr 2014-2020 e premiati dal presidente Nicola Zingaretti. Circa 600 i progetti che hanno coinvolto oltre 500 imprese, fra cui 150 start up e 150 organismi di ricerca, sostenuti dalla Regione contributi per circa 300 milioni di euro.

Finanziare, aggregare, utilizzare: queste le nostre tre priorità – ha detto Zingaretti -. “Finanziare perché è giusto offrire opportunità. Non possiamo non essere innovatori, in modo intelligente dando fondi e strumenti. Aggregare perché ci sono talenti che non si incontrano mai tra loro. È giusto che ci sia una iniziativa pubblica per costruire massa critica. Utilizzare è la cosa più difficile. Il più grande committente italiano è la PA e può essere la svolta. Dobbiamo smettere di pensare che il bello sia da una parte, e dall’altra c’è la PA che ha paura di assumere l’innovazione che c’è fuori”.

Dalle iniziative votate alla reindustrializzazione passando per quelle specificamente pensate per il distretto tecnologico fino ai beni e le attività culturali e l’innovazione al femminile: numerose le idee e i progetti made in Lazio su cui l’amministrazione intende fare leva per spingere la creazione di un ecosistema “forte” e sostenere le aziende a svilupparsi in chiave di competitività. “Le imprese oggi non chiedono soltanto finanziamenti, ma vogliono un’amministrazione che le segua, le supporti e le aiuti a fare rete. La Comunità degli Innovatori risponde proprio a questa richiesta, alla necessità di dare a questi talenti una ‘casa comune”, ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella annunciando anche il lancio della app della “Comunità degli Innovatori”, primo tassello di un progetto che punta anche su incontri B2B e missioni all’estero.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

N
nicola zingaretti

Aziende

L
lazioinnova

Approfondimenti

L
LazioInnova