News online, nasce Ivg+: Google sbarca nell'editoria locale - CorCom

IL PROGETTO

News online, nasce Ivg+: Google sbarca nell’editoria locale

Sistema digitale di gestione utenti per il giornale “iperlocal” lanciato dalla ligure Edinet grazie all’accordo fra Anso e l’azienda Usa. “Più valore a cittadini e aziende del territorio”

27 Apr 2020

L. O.

Informazione digitale, nasce Ivg+, primo “giornale iperlocale” che implementa la funzione Subscribe with Google per la gestione degli utenti. Il progetto, lanciato dalla web agency ligure Edinet, è frutto dell’accordo fra Anso, Associazione Nazionale Stampa Online, e l’azienda di Mountain View.

“Ivg sin dalla nascita ha creduto tantissimo nel concetto di comunità – dice Matteo Rainisio, Ceo di Edinet e vice presidente di Anso – facendone il suo valore fondante. Siamo sempre stati sul territorio raccontando problemi e speranze della nostra terra, lanciando iniziative e spazi per dar voce ai cittadini”.

Obiettivo la crescita aziendale

Si punta alla crescita aziendale: “oggi – dice ancora Rainisio – diamo lavoro a 25 persone, tutte del territorio. Puntiamo a valorizzare gli iscritti ma anche gli imprenditori locali e il mondo del no profit. Anche se la pandemia ci ha costretto ad adeguare la ricetta, abbiamo comunque voluto dare il via: noi ci siamo e ci saremo, per aiutare il territorio a ripartire. Non ho idea se questa sarà la strada per un modello di business diverso per l’editoria locale, sicuramente era il momento di provarci».

Ivg+, è una “membership” che permetterà agli utenti di leggere tutti i contenuti online pubblicati su Ivg – Il Vostro Giornale.it – senza annunci pubblicitari. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto avviato nei mesi scorsi tra Anso e Google che ha permesso all’Associazione Nazionale Stampa Online di entrare a fare a parte della Google News Initiative.

WHITEPAPER
Come migliorare la redditività grazie alla digital transformation nel settore industriale
Digital Transformation
IoT

“In un momento così delicato la nostra associazione è a fianco degli editori delle testate locali – commenta Marco Giovannelli, presidente Anso -. La scelta di Ivg è coraggiosa, ma in linea con la loro e la nostra storia. Un progetto che tiene insieme tanti fattori e guarda al cuore del territorio, valorizzando il lavoro giornalistico e la relazione con i protagonisti locali siano piccoli imprenditori o associazioni. Sosterremo con convinzione la scelta di IVG convinti che sia un modello per tanti altri che vorranno attivarsi in quella direzione”.

Come funziona il progetto Ivg+

Il meccanismo adottato (“Sostieni con Google”) nasce dall’esperienza di “Abbonati con Google” (utilizzato nel mondo da testate come New York Times, Washington Post, Financial Times e testate italiane come Corriere della Sera, La Repubblica e Il Fatto Quotidiano), ma ha una filosofia differente: non è un abbonamento che prevede una sezione del sito a pagamento (infatti tutte le notizie del portale restano fruibili anche da chi non lo sottoscrive), bensì un progetto per supportare economicamente l’informazione locale di qualità.

Il progetto Ivg prevede anche una serie di altre iniziative a sostegno dell’economia locale, dall’imprenditoria al settore del no profit, ideate dall’editore.

@RIPRODUZIONE RISERVATA