Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

MOBILE

Nintendo e il flop di Miitomo. Fine dell’avventura smartphone?

La piattaforma Miitomo sarà “spenta” il 9 maggio. L’azienda ora punta alle versioni mobile dei suoi giochi più trendy, come Super Mario e Pokemon Go. Ce la farà?

26 Gen 2018

A. S.

L’app Miitomo di Nintendo va in pensione dopo due anni di vita: si tratta della prima esperienza della casa giapponese al di fuori delle console per videogiochi, pensata come una via di mezzo una piattaforma di messaggistica istantanea e un social network. L’applicazione consentiva di creare un avatar degli utenti, sulla scia di quelli disponibili e personalizzabili con la console Wii, e di scambiarsi messaggi ed emoticon con gli altri utenti registrati sulla piattaforma e collegati con il proprio profilo.

L’App aveva inizialmente registrato un buon successo in molti Paesi, compresa l’Italia, e aveva raggiunto in un primo momento una platea di oltre 10 milioni di utenti registrati. Il download dell’applicazione era gratuito, ma c’era la possibilità di effettuati acquisti in app per personalizzare al massimo il proprio avatar, giocare e scattare fotografie da condividere sui social network. Il servizio dovrebbe chiudere definitivamente il 9 maggio, e, secondo quanto anticipato da Fortune, i crediti residui saranno completamente rimborsati agli utenti.

La decisione non comporta però un “ritiro di Nintendo dalle piattaforme mobili: è più che altro un cambio di strategia. La società infatti concentrerà i propri sforzi per la diffusione sugli smartphone dei propri giochi di successo: è il caso di Super Mario Run, Animal crossing e Pokemon go, che la casa giapponese ha realizzato in collaborazione con Niantic.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5