Nintendo, muore a 55 anni Satoru Iwata: inventò la Wii - CorCom

VIDEOGAMES

Nintendo, muore a 55 anni Satoru Iwata: inventò la Wii

Il presidente della casa nipponica aveva lanciato la sfida a Sony e alla sua Playstation, e ora puntava allo sviluppo di giochi per smartphone e tablet. Al suo posto arrivano Shigeru Miyamoto e Genyo Takeda

13 Lug 2015

A.S.

Satoru Iwata è morto sabato a 55 anni, a causa di un tumore. Iwata era presidente della Nintendo dal 2002, e passerà alla storia per aver lanciato la sfida alla Playstation di Sony dando vita alla console Wii. Nell’ultimo periodo la società con sede a Kyoto era impegnata in una fase di transizione importante, quella del passaggio alle piattaforme mobili, con lo stesso Iwata che alcuni mesi fa aveva annunciato l’intenzione della società di sbarcare sul mercato dei giochi per smartphone e tablet (“Il mondo sta cambiando rapidamente – aveva detto – le aziende che non sapranno cambiare sono destinate a fallire). Nei progetti di Iwata, che è considerato anche tra gli artefici del successo della console portatile Nintendo Ds, c’era anche la realizzazione e il lancio di una nuova consolle, la Nx.

A sostituire Iwata per un primo periodo di transizione, annuncia la società, saranno due direttori, il creatore di giochi e personaggi Shigeru Miyamoto, e il manager Genyo Takeda. Iwata aveva annunciato di essere malato alcuni mesi addietro: proprio a causa dei postumi di un’operazione chirurgica il presidente non aveva potuto partecipare l’anno scorso all’assemblea generale degli azionisti della società.

Iwata, che aveva iniziato la sua carriera in Nintendo come programmatore, ha contribuito al successo di videogame come Super Mario, Donkey Kong e Pokemon.

“Non credo che vi sia nessuno che possa gestire l’azienda come Iwata. Con la sua leadership, stava facendo piccoli ma costanti progressi”, commenta Satoshi Tanaka, analista della Daiwa
Securities Capital Markets.