Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

AZIENDE

Nokia alza il tiro sul business delle reti

Al rialzo anche gli obiettivi per le altre divisioni (Here per le mappe e Nokia Technologies per il licensing). Ancora cantieri in corso sull’operazione snellimento delle operazioni. Priorità della ripresa di pagamento dividendi

14 Nov 2014

Patrizia Licata

Nokia ha alzato i suoi obiettivi di redditività per il core business delle reti e annunciato che tornerà a pagare i dividendi. Durante l’evento Capital Markets Day organizzato dall’azienda finlandese, Nokia ha comunicato che i nuovi target sul margine operativo rettificato di Nokia Networks sono tra l’8 e l’11%, rispetto ai precedenti del 5-10%. L’azienda ha già raggiunto un margine dell’11,5% nei primi nove mesi dell’anno in corso e prevede di restare intorno all’11% per l’intero 2014.

La strategia di Nokia Networks è di far leva sull’attuale momento positivo mentre si trasforma per servire gli operatori telecom del futuro, ha detto il vendor. L’obiettivo è di crescere un po’ più velocemente del mercato di riferimento nel lungo periodo. Per il 2015, Nokia si aspetta una crescita delle vendite nette di Nokia Networks e un margine operativo rettificato nel nuovo range dell’8-11%.

Anche la divisione di Nokia che si occupa di mappe e navigazione dovrebbe far bene: la crescita delle vendite e il margine operativo rettificato, ha fatto sapere Nokia, dovrebbero attestarsi tra il 5 e il 10%. La strategia per questa divisione, chiamata Here, è di diventare leader nell’automotive, crescere sul segmento enterprise e mettere a frutto le eccellenze di Nokia, sempre migliorando la redditività tramite un aumento dell’efficienza.

Anche nella divisione licensing Nokia Technologies le revenues cresceranno l’anno prossimo, escludendo eventuali spese connesse con la prevista chiusura della disputa in corso con Samsung. Pure le spese operative di Nokia Technologies cresceranno “significativamente” perché la divisione investirà in attività di licensing e sviluppo.

Nokia ha detto che continua a cercare di snellire le sue operazioni e che sta introducendo una “cultura dell’alta prestazione” in tutta l’azienda per stimolare l’eccellenza operativa.

Infine, per gli azionisti, Nokia ha detto che “ricominciare a pagare il dividendo è tra le nostre priorità”; l’azienda continuerà anche con i programmi di riacquisto di azioni.

Articolo 1 di 5