Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL LANCIO

Nokia “risorge” in un tablet

L’azienda finlandese, che in aprile ha ceduto la divisione di telefonia mobile a Microsoft, svela il suo nuovo N1 con sistema operativo Android. Debutterà in Cina a febbraio. Nystrom, Nokia Technologies: “Nostro brand torna nelle mani dei consumatori”

18 Nov 2014

L.M.

Il marchio Nokia sparisce dai telefonini ma debutta su un tablet. L’azienda finlandese, che in aprile ha ceduto la divisione di telefonia mobile a Microsoft insieme alla possibilità di usare il suo brand sui cellulari, ha appena svelato l’N1, un tablet con sistema operativo Android, in alluminio, con display da 7,9 pollici, che debutterà in Cina il prossimo febbraio per poi arrivare in Russia e in altri mercati europei. Il prezzo di vendita sarà competitivo: 249 dollari tasse escluse. Il gruppo finlandese ha presentato il nuovo tablet in collaborazione con il produttore taiwanese Foxconn, lo stesso che produce e assembla iPad per Apple. “Siamo fieri di annunciare che il brand Nokia torna nelle mani dei consumatori”, ha detto Sebastian Nystrom di Nokia technologies. Una svolta che nessuno attendeva nel mondo della tecnologia e che sicuramente farà felici i nostalgici. Uno studio recente dimostra che il brand è ancora vivo, e il 12% degli utenti ancora lo comprerebbe: tanto per un’azienda i cui dispositivi di fatto già non esistevano già più.

La presentazione si è tenuta stamani a Helsinki in occasione della conferenza tecnologica ‘Slush‘, per la quale Nokia aveva preannunciato delle novità. La compagnia ieri aveva twittato l’immagine di un box nero introdotto dal messaggio “Indovina un po’? Stiamo facendo qualcosa”. Il box altro non è che la scatola in cui è contenuto l’N1, il primo tablet dell’ azienda scandinava. Il dispositivo, che ricorda esteticamente l‘iPad Mini, ha due fotocamere da 8 e 5 megapixel, 2 GB di Ram, 32 GB di memoria interna e sistema operativo Lollipop, l’ultima versione di Android di Google, cui si aggiunge il software Nokia Z Launcher che promette un’ interfaccia utente facile e intuitiva.

Nokia nell’aprile scorso ha venduto la divisione di telefonia per 7,2 miliardi di dollari a Microsoft, che ha deciso di eliminare il brand finlandese dai suoi telefoni Lumia. In base all’ intesa, Nokia non potrà usare il suo marchio sugli smartphone fino al 2016, e sui telefonini tradizionali per i prossimi 10 anni. Tuttavia l’azienda aveva recentemente fatto sapere di voler portare il suo brand su altri prodotti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
google
I
ipad mini
M
Microsoft
N
N1
N
Nokia

Articolo 1 di 5