Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nominati quattro nuovi vice president

07 Mar 2012

Capgemini nomina di quattro manager a Vice President: si tratta di Alessandro Kowaschutz – Milano, Business Information Management – Elisabetta Spontoni – Roma, Application Services Sap. Tra i business leaders del Gruppo Aive, recentemente acquisito da Capgemini, hanno
ottenuto la nomina a Vice President: Giuseppe Camia – Genova, Application Services Pmi – Andrea Falleni – Bologna, Financial Services Technology solutions.

Giuseppe Camia, dal 2002 alla guida della società Aivbes – divisione del Gruppo Aive dedicata alla fornitura di soluzioni IT per il mercato delle piccole e medie imprese – oggi continua la sua opera con ampie deleghe operative, seguendo il mercato delle Pmi per l’offering Microsoft Dynamics e Ibm.
Andrea Falleni già Amministratore Delegato di Aive Bst – divisione del Gruppo Aive orientata al mondo Finance – in qualità di Vice President curerà per Capgemini lo sviluppo di prodotti e soluzioni in ambito IT per l’intero comparto bancario e assicurativo.

Alessandro Kowaschutz dal 2010 guida la struttura italiana della Global Service Line di Business Information Management. Vanta oltre 15 anni di esperienza nell’area della Business Intelligence e del Business Performance Management.

Elisabetta Spontoni ha maturato in Capgemini una profonda esperienza nelle soluzioni Erp, guadagnando la stima e l’apprezzamento di clienti anche internazionali per i quali ha gestito progetti di elevata complessità. Unit Leader Sap, focal point in Italia per l’offering globale Application Lifecycle Services, è membro del “Club d’Expert”, un team di professionisti della delivery che contribuiscono al miglioramento continuo delle metodologie e delle best practice globali di Capgemini.

“Le nuove nomine – sottolinea Maurizio Mondani ad di Capgemini Italia – testimoniano il grande impegno della società nel riconoscere le competenze dei propri manager, in linea con i principi meritocratici ai quali Capgemini da sempre si ispira. La forte riconoscibilità sul mercato, la capacità di sviluppo di un’alta qualità delle relazioni di business e l’indispensabile attitudine alla gestione dei processi complessi, sono tutte caratteristiche che accomunano i nuovi Vice President di Capgemini Italia”.