Nsa, spunta Icreach, il Google degli 007 - CorCom

DATAGATE

Nsa, spunta Icreach, il Google degli 007

I contenuti di email e sms negli 850mila registri messi a disposizione dal motore di ricerca dell’agenzia per la sicurezza Usa. L’indiscrezione trapelata dai documenti forniti da Edward Snowden

26 Ago 2014

A.S.

Un vero e proprio motore di ricerca a disposizione degli agenti segreti per filtrare e mettere a disposizione le informazioni sulle persone di cui si cercano informazioni. E’ Icreach, la creatura online della National Security Agency americana per rovistare tra le comunicazioni online e telefoniche degli utenti.

A svelare l’esistenza di questo servizio, un sistema in gradi di filtrare e raccogliere informazioni mirate attingendo alle banche dati della Nsa, è il sito “The intercept”, che cita documenti trapelati direttamente da Edward Snowden, il protagonista del cosiddetto “datagate”. Attraverso questo motore di ricerca, si legge sul sito, gli agenti segreti dell’Nsa sarebbero in grado di attingere contemporaneamente a 850mila registri, compresi quelli che raccolgono le informazioni su email e Sms.
Il motore di ricerca consisterebbe in una semplice schermata che offre la possibilità di inserire, sulla falsariga di quanto avviene per la pagina di ricerca di Google, l’email e il numero di telefono di un sospettato per risalire alla lista delle telefonate e delle comunicazioni in uscita e in entrata sulle utenze a cui si è interessati.

Le informazioni, secondo quanto ricostruito dal sito, sarebbero per la maggior parte quelle raccolte da programmi di vigilanza stranieri dell’Nsa, anche se potrebbero contenere anche informazioni su cittadini americani. Secondo un commento riportato dal sito il motore di ricerca avrebbe avuto come scopo principale quello di migliorare lo scambio di informazioni tra le autorità.