Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Nuove funzionalità per Google Classroom

14 Ott 2014

In un’area rurale dell’Australia gli studenti della scuola elementare collaborano grazie a Google Classroom con gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale. In Messico, una scuola completamente priva di strumenti informatici è stata in grado di eliminare completamente l’uso della carta grazie a Classroom. E nel Regno Unito, a Hilton, la Oxfordshire school sta esplorando i borghi storici locali e scrivendo una relazione con Google Apps e Classroom.

Sono solo alcune delle storie dei 40 milioni di studenti, insegnanti e dirigenti scolastici che in tutto il mondo stanno utilizzando Google Apps for Education. Per rendere l’utilizzo di Google Apps for Education ancora più facile — facendo risparmiare tempo agli insegnanti e rendendo ancora più semplice la collaborazione con gli studenti – quest’estate è stato lanciato Classroom, in cui sono stati introdotti 5 nuovi aggiornamenti, prestando una particolare attenzione a tutto ciò che gli insegnanti e gli studenti di tutto il mondo hanno identificato come più importante o significativo:

Chi già utilizza nelle classi Google Group, adesso potrà servirsi dei gruppi per invitare gli studenti in Classroom. E se la propria scuola usa già strumenti come School Directory Sync, il vostro amministratore di Google Apps può sincronizzare le liste delle varie classi dal sistema interno (student information system, SIS) a Google Groups, permettendovi di usare i gruppi per organizzare una lezione in pochi secondi.

Non tutti i compiti assegnati – come ad esempio leggere un capitolo o condurre un esperimento – richiedono di caricare il lavoro online; proprio per questo è stata aggiunta la funzione “fatto” che gli studenti possono contrassegnare se non hanno nulla da consegnare. Aggiornata la pagina dedicata ai Compiti, per agevolare gli studenti a tenere traccia di quello che è già stato fatto.

Agli insegnanti è stata attribuita una maggiore possibilità di controllo sul loro stream di classe. Da oggi potranno, impostare i permessi su quello che la classe può o non può postare o commentare nello stream, potranno impedire a singoli studenti di commentare o postare, e potranno continuare a vedere nello stream anche gli elementi precedentemente cancellati. I docenti avranno anche la possibilità di scaricare insieme, in una volta sola, i voti di tutti i compiti, esportandoli in qualsiasi tipo di registro venga utilizzato a scuola. inoltre, potranno anche scegliere di ordinare gli studenti per nome o cognome, a seconda delle necessità.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
google
I
itc

Articolo 1 di 5