LE NOMINE

Olivetti, il cda si rinnova con il 60% di donne

Giovanna Bellezza, Cristina Carollo, Maria Enrica Danese, Simona Girolamo e Carla Nisio nel board dell’azienda del Gruppo Tim. “Azioni concrete che dimostrano attenzione sulla necessità di riequilibrare la composizione dei generi negli ambiti decisionali, passaggio obbligato per un approccio meritocratico”

03 Nov 2022

Federica Meta

Giornalista

logo_olivetti_2021_CS

Il board di Olivetti si rinnova con il 60% di donne. Tim ha infatti comunicato che Giovanna Bellezza, Cristina Carollo, Maria Enrica Danese, Simona Girolamo e Carla Nisio sono state nominate nel Consiglio di Amministrazione  dell’azienda del Gruppo che opera nell’ambito di Tim Enterprise.

Con queste nuove nomine il Cda di Olivetti passa dal 14% al 60% di presenza femminile. L’integrazione del board della società segue quanto già avvenuto in Tim Servizi Digitali (con l’80% di donne in cda) e in Telsy (con il 57% di donne in cda): si tratta di azioni concrete che riflettono l’attenzione di Tim sulla necessità di riequilibrare la composizione dei generi negli ambiti decisionali, passaggio obbligato per un approccio meritocratico.

“Alle nuove consigliere va l’augurio di buon lavoro del presidente di Olivetti, Alessandro Picardi, dell’Amministratore Delegato Quang Ngo Dinh e di tutti i componenti del Cda”, si legge in una nota.

Gender equality, Olivetti in prima linea

Olivetti è da sempre attenta al tema della parità di genere. Lo scorso anno l’azienda ha partecipato alla seconda edizione della 4 Weeks 4 Inclusion, con un appuntamento speciale, dal titolo “Le donne in Olivetti”. Un tema scelto perché colmare il gender gap in ambito aziendale è un tratto distintivo dell’azienda di Ivrea dalle sue origini.

WHITEPAPER
Sai come implementare una rivoluzione dell’IT?
Digital Transformation
Software

L’appuntamento digitale ha rappresentato un’occasione speciale per riscoprire la storia di Marisa Bellisario, tra le prime top manager in Italia e figura fondamentale per la storia di Olivetti. L’avvincente narrazione è stata realizzata da Companies Talks, ideatori di eventi di business entertainment che attraverso la narrazione delle storie delle più conosciute aziende contemporanee focalizzano l’attenzione dello spettatore sulle skill dei relativi fondatori. La produzione ha visto impegnati Francesco Pompilio (attore), Melody Quinteros (violinista), Tiziana Ragni (autrice) e Tiziana Sensi (regista).

“E’ nel dna della nostra azienda l’attenzione ai temi della diversità e dell’inclusione – spiegava l’Ad di Olivetti, Quang Ngo Dinh – Olivetti, che ha sempre messo il ruolo e bisogni della persona al centro della vita aziendale e delle sue strategie, sente una responsabilità ancora maggiore nel sostenere qualsiasi forma di inclusione. Siamo orgogliosi di far parte del Gruppo Tim che promuove iniziative ad alto valore sociale come 4W4I che rappresenta un progetto unico in Italia con un ampio programma di eventi digitali all’insegna della valorizzazione delle differenze”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

O
Olivetti
T
tim

Approfondimenti

P
parità di genere

Articolo 1 di 4