BANDA ULTRALARGA

Opiquad cresce nel mercato Fwa: doppia acquisizione da inizio anno

Dopo il deal sulla statunitense Fox Valley Internet che ha dato il via al processo di internazionalizzazione la società rileva le attività Tlc e IT di Volo. Il ceo Chalouhi: “Puntiamo a consolidare la nostra posizione”

Pubblicato il 07 Mar 2024

Emile Christopher Chalouhi

Opiquad continua nella sua strategia di crescita e rileva le attività di telecomunicazioni e information technology di Volo, società attiva dal 2000 nell’area di Lecco nel ramo dei servizi e prodotti di connettività wireless e servizi IoT, una realtà storica del mercato locale delle telecomunicazioni in Lombardia con oltre mille clienti.

Si tratta della seconda acquisizione da inizio 2024 per la società nata nel 2020 dalla fusione di Briantel e Promo.it: a gennaio infatti era stato portato a termine il takeover su Fox Valley Internet, wireless Internet service provider dell’Illinois, negli Stati Uniti.

Focus sul Fixed wireless access

Con l’acquisizione del ramo d’azienda di Volo, uno dei principali partner Eolo, Opiquad rafforza la propria posizione sul mercato Fwa, ponendosi l’obiettivo di espandere la propria offerta su scala nazionale, dopo aver fino a oggi sviluppato il proprio business principalmente attraverso la rete proprietaria attiva nelle province di Milano, Monza, Lecco, Como, Bergamo e Sondrio.

Il ceo Chalouhi: “Consolidiamo la nostra posizione”

“L’acquisto del ramo di azienda di Volo costituisce un’ulteriore attività di M&A di successo, dopo quella effettuata negli Usa – afferma Emile Christopher Chalouhi, co-founder e Ceo di Opiquad – e ci permette di consolidare ulteriormente la nostra posizione sul mercato lombardo e nazionale”.

“Ǫuesta operazione ci consente di acquisire una struttura commerciale con una grande storia di successo – aggiunge Daniele Bianchi, co-founder e Coo di Opiquad  – che ci permetterà di raggiungere ancora più velocemente i nostri obiettivi di crescita”.

I numeri di Opiquad

Grazie alla nuova acquisizione Opiquad, che ha un organico di 60 persone tra Italia e Stati Uniti, conta oggi su 9mila clienti in tutto il mondo, per un fatturato di circa 8,5 milioni di euro. Grazie alla nuova acquisizione l’azienda amplia il proprio raggio d’azione, “mantenendo lo storico legame con il territorio lombardo – spiega la società in una nota – un percorso finalizzato a garantire la continuità dei servizi offerti e ad accelerare ulteriormente l’innovazione della proposta tecnologica”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5